'Tutte le regole e le misure ufficiali del nuovo decreto Natale

Terza dose dopo 4 mesi, Green Pass ancora più esteso a 6 mesi: le regole e tutte le misure del nuovo decreto anti-covid

Mascherina Ffp2 e Green Pass rafforzato anche per andare al bar.

di , pubblicato il
Questa dose vaccino Moderna

E’ stato approvato il nuovo decreto Natale in Consiglio dei Ministri per scongiurare la nuova ondata di covid-19. Previste dunque nuove regole, molte delle quali già anticipate in questi giorni. Fino al 31 gennaio saranno chiuse le discoteche, niente eventi in piazza a Capodanno e divieto di organizzare feste all’aperto. Anche la mascherina diventa obbligatoria per tutti all’aperto e in alcuni casi è necessaria la FFp2 come sui mezzi pubblici e in molti luoghi chiusi.

Mascherina Ffp2 e Green Pass rafforzato anche per andare al bar

Le nuove regole sono ancora più severe e si rendono necessarie per contrastare l’avanzata della variante Omicron. D’ora in avanti la mascherina Ffp2 sarà obbligatoria per salire su treni, bus e metro, cinema, teatri, locali, musei e stadi mentre dal 10 gennaio il Green Pass rafforzato sarà obbligatorio per molte più attività.

Servirà anche per andare in palestra, entrare negli spogliatoi, ma anche per prendere il caffè al bancone del bar o seduti al tavolo, per centri benessere al chiuso, centri termali, parchi tematici e di divertimento, centri culturali, centri sociali e ricreativi, sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò oltre che per ristoranti, teatri, cinema Fino al 31 gennaio 2022 è anche vietato consumare cibi e bevande al chiuso nei cinema, stadi, teatri, stadi e nei palazzetti.

Terza dose dopo 4 mesi, divieto di eventi a Capodanno

Dal 1 febbraio, la validità del Green Pass sarà ridotta da 9 a 6 mesi e si accorciano anche i tempi per la terza dose che ora si potrà prenotare dopo 4 mesi dalla seconda. Si attende una circolare con tutte le informazioni sull’anticipo anche sulla base del piano organizzativo e della disponibilità degli hub e dei centri vaccinali.

Fino al 31 gennaio saranno chiuse le discoteche e anche a Capodanno saranno “vietati gli eventi, le feste e i concerti, comunque denominati, che implichino assembramenti in spazi all’aperto e saranno chiuse le sale da ballo, discoteche e locali assimilati, dove si svolgono eventi, concerti o feste comunque denominati, aperti al pubblico”. In sostanza non si potranno organizzare feste al chiuso nei locali mentre per adesso non sono previste restrizioni per le abitazioni private ma Roberto Speranza ha raccomandato massima attenzione.

Cambiano anche le regole per far visita ai parenti nelle Rsa, d’ora in avanti servirà il Green Pass rafforzato e la terza dose, in alternativa bisognerà fare il tampone.
Per quanto riguarda l’obbligo vaccinale, per adesso rimane valido per personale sanitario, personale scolastico e personale delle forze dell’ordine. Si deciderà a gennaio se estenderlo ad altre categorie di lavoratori. Prevista anche un’attività di screening all’interno delle scuole per individuare possibili positivi e anche per i rientri dall’estero. In particolare, negli aereoporti, frontiere o uffici marittimi saranno possibili test antigenici a campione per chi entra nel territorio nazionale.

Vedi anche: Natale e Capodanno tra nuove misure per il pranzo e restrizioni per gli eventi del 31 dicembre

Argomenti: ,