Tennis, Jannik Sinner sigla contratto decennale con una multinazionale americana e con queste cifre faraoniche

La Nike non vuole perdere Jannik Sinner, contratto di 10 anni a cifre stellari per lui, è davvero l'erede dei grandi del tennis?

di , pubblicato il
Nike Jannik Sinner

Può davvero diventare una stella di prima grandezza il nostro talento azzurro Jannik Sinner? Ne sembra essere già sicura la Nike che gli ha offerto un contratto faraonico di 15 milioni di euro a stagione. E parliamo di un ragazzo di soli 20 anni.

Nike Jannik Sinner, è fatta

La multinazionale americana ha visto nel nostro Sinner qualcosa in più di un promettente tennista. Per offrirgli un contratto di 10 anni significa che è certa di aver trovato il prossimo Djokovic, o quasi. Parliamo effettivamente di un giovane che a novembre dello scorso anno è già arrivato a essere considerato tra i migliori tennisti al mondo. Nella top 10 dei migliori al mondo più giovani di lui soltanto Nadal, Djokovic e Murray.

Nonostante la sua giovane età, bisogna dire che Sinner ha già un grande rivale, lo spagnolo Carlos Alcaraz che lo ha messo non poco in difficoltà appena arrivato. Tanto che alcuni addetti ai lavori ed esperti vari hanno iniziato già a dire che si era parlato in termini positivi di lui troppo in fretta e che poteva quindi essere soltanto il classico fuoco di paglia. Non la pensa così però la Nike che invece ha scommesso fortemente su di lui. 10 anni di contratto, 15 milioni di euro a stagione. Una cifra faraonica per un talento così giovane.

Nike Jannil Sinner, il futuro campione?

Non è la prima volta che Nike si lascia andare a contratti di questo tipo, anzi possiamo dire che l’azienda statunitense può essere considerata una vera e propria pioniera della cosa. Ricordiamo a tal proposito l’accordo con Michael Jordan, vero e orario spartiacque nel mondo dello sport con i suoi rapporti con gli sponsor.

Per anni la Nike è stata lo sponsor di Roger Federer, ora passato a Uniqlo, e contemporaneamente di Rafa Nadal. Gli italiani ora si augurano che l’aver fatto da sponsor per i due assi del tennis, sia di buon auspicio anche per Sinner.

Argomenti: