Tamponi di superficie trovano virus nei treni dopo blitz dei Nas

Blitz dei Nas sui mezzi di trasporto, trovato il virus su 32 tamponi di superficie.

di , pubblicato il
Tamponi di superficie trovano virus nei treni dopo blitz dei Nas

Non è proprio un colpo di scena, anzi c’era quasi da aspettarselo, ma pare che non tutti ne fossero consapevoli, ecco che quindi la positività ai tamponi di superficie rilevata all’interno dei mezzi pubblici fa scattare subito una nuova ondata di panico tra gli italiani. Merito del blitz dei Nas nel Lazio.

Mezzi pubblici positivi al Covid

Altro che fine di un incubo, siamo in piena fase Covid. Anche ieri oltre 10 mila contagi e quasi 300 morti, una situazione che proprio non vuole accennare a placarsi, ma che ora ci mette il carico da 1000 con la nuova scoperta (nuova si fa per dire) dei tamponi di superficie che hanno scovato addirittura 32 nuovi casi di Covid all’interno dei mezzi pubblico.

Il blitz dei Nas ha infatti evidenziato quanto le superfici dei mezzi pubblici, maniglie, sedie, ecc, sono “impregnate” del virus. Attenzione, nonostante il virus sia stato rivelato dai tamponi di superficie, gli scienziati fanno sapere che non è detto che tale virus sia ancora attivo. La sua presenza infatti non è indice di effettiva infettività e vitalità. Ci dovrebbero però allora spiegare come continuiamo a prenderci questo famigerato Covid 19 se ormai siamo tutti a un metro e con mascherina. L’alternativa sarebbe che quindi rimane ancora per molto tempo nell’aria, e se l’altra ipotesi è questa, forse è meglio pensare di prenderlo dagli oggetti.

In ogni modo, il virus è stato riscontrato su treni, bus e metro delle linee di Roma, Viterbo, Rieti, Latina, Frosinone, Varese e Grosseto. Gli esami però sono stati fatti in tutta Italia, su ben 693 mezzi di trasporto. Il 9% di questi, quindi 65 mezzi, hanno palesato irregolarità, ossia mancanza di adempimento delle misure atte a scongiurare il contagio.

4 denunciati e 62 multati.

Potresti essere molto interessato anche a Vaccino in farmacia da metà aprile in tutta Italia: come funziona

Argomenti: ,