Streaming DAZN con abbonamento unico addio, ci saranno queste nuove fasce di prezzo

Possibili novità arrivano sui prezzi dell'abbonamento a Dazn, la tv in streaming di calcio: potrebbero esserci fasce di prezzo diversificate.

di , pubblicato il
App dazn su timvision

I prezzi di abbonamento a Dazn nel 2022-2023 cambieranno sicuramente. Ci sarà infatti una rimodulazione di essi, con tutta probabilità, a seconda dei dispositivi registrati o in base alle visioni in contemporanea o ancora per la qualità delle immagini. Ancora non si conoscono i prezzi ma quel che è certo è che la situazione attuale non ci sarà più.

Prezzi abbonamento a Dazn cambiano

Oggi è possibile vedere con lo stesso abbonamento in contemporanea i contenuti di Dazn. Questo anche se la piattaforma ha ribadito più volte che tale pratica è consentita soltanto nell’ambito del nucleo familiare. Dalla prossima stagione, come già anticipato, cambierà tutto e di sicuro se si vorranno visionare i contenuti su due dispositivi diversi si dovrà pagare qualcosa in più. Un po’ come succede con Netflix che ha 3 distinti abbonamenti: quello più economico per fruire dei contenuti da un solo dispositivo e gli altri due che lo permettono invece in contemporanea da due e quattro.

Cosa cambierà per i prezzi di abbonamento a Dazn?

Lo stop all’utenza condivisa doveva partire già a novembre di quest’anno ma poi tutto è stato sospeso. Il motivo è che questa decisione aveva sollevato un polverone soprattutto da parte di chi si era abbonato credendo di poter dividere i costi. Anche perché la formula della visione in contemporanea su due dispositivi non era chiara. Secondo quanto preannuncia Ilsole24ore, quindi, dalla prossima stagione Dazn potrebbe diversificare i costi in base al numero dei dispositivi registrati, degli stream visibili o della qualità delle immagini. Il prezzo non sarà più solo quello di 29,99 euro per i nuovi abbonati e di 19,99 euro per quelli vecchi in quanto potrebbe esserci un portafoglio più ampio.

L’aumento in arrivo dalla prossima stagione, comunque, sarebbe l’ultimo tassello di una strategia che ha già toccato Germania e Giappone. Ad aprile inoltre toccherà anche la Spagna con un rincaro di circa il 30% per cui si passerà da 9,99 euro attuali a 12,99 euro al mese. Questo prezzo, però, potrebbe anche salire perché Dazn trasmetterà anche la Liga nella prossima stagione dopo aver sborsato una fortuna per i diritti. La nuova misura di Dazn è attesa anche da Tim perché non ha ottenuto i risultati sperati anche a causa dell’impatto della concurrency.
Leggi anche: Abbonamento DAZN streaming e dati di accesso, si può condividere la password con altri?
[email protected]

Argomenti: ,