Strage in Texas, 18enne uccide 19 bambini in una scuola, chi è il killer

Giovane killer fa una strage in una scuola del Texas. Morti 19 bambini e 3 maestre, le armi nell'occhio del ciclone.

di , pubblicato il
strage texas

Si apre con una notizia terribile la cronaca statunitense e la tragedia rimbalza in tutto il mondo. Giovane squilibrato fa una strage in una scuola del Texas uccidendo 19 bambini e 3 adulti. Sotto accusa il Governatore Greg Abbott. Anche Biden interviene e dice che ora bisogna agire sulla questione delle armi. Possibile scontro politico con le lobby belliche.

Strage in Texas, 18enne uccide in una scuola

Si chiama Salvador Ramos il 18enne che ha sparato in una scuola texana uccidendo ben 19 bambini e 3 adulti. Anzi, sarebbe più giusto dire si chiamava, visto che l’assassino è stato ucciso dall’intervento delle forze dell’ordine. Ora però gli occhi sono tutti puntati su Abbott, e naturalmente non mancano le polemiche nei confronti del Governatore, visto che dal settembre scorso a chiunque risieda in Texas è consentito non solo possedere, ma anche portare con sé per strada, un’arma da fuoco, anche senza porto d’armi e senza aver avuto alcuna formazione sul corretto uso delle armi.

Si tratta di una legge davvero scellerata che probabilmente ora lo stesso Biden proverà a ritoccare affinché episodi di questo tipo non accadano più. Tornando al killer, Ramos ha fatto irruzione nella Robb Elementary School di Uvalde, in Texas, un grande complesso che ospita circa 600 studenti. Era la sua scuola da bambino e ci è tornato per fare una strage. In un primo momento si parlava di 14 morti, ma poi il conteggio delle vittime è salito purtroppo a 22, 19 bambini e 3 adulti. Quella degli assalti armati nelle scuole è una lunga scia di sangue che tormenta gli Stati Uniti dal 1966.

Strage in Texas, 19 bimbi uccisi

Prima di entrare nella scuola e compiere la strage, il killer aveva sparato a sua nonna, la donna è in condizioni gravi all’ospedale.

Oltre ai bimbi uccisi, come dicevamo, anche tre adulti, ossia le maestre della scuola. Il killer, oltre a frequentare il liceo, lavorava in un ristorante e si dice di lui che fosse un tipo silenzioso. Si dice avesse avuto un incidente d’auto proprio poco prima di entrare nella scuola. Inoltre ,pochi giorni fa tramite Instagram aveva pubblicato foto dei suoi fucili. L’attenzione quindi ora si sposta sulla lobby delle armi, secondo Biden il paese è paralizzato da questi interessi economici e necessita di una revisione.

Argomenti: