Spider-Man No Way Home di nuovo al cinema in versione estesa, quando anche in Italia

Torna al cinema con una nuova versione estesa Spider-Man No Way Home, ecco quando potrebbe arrivare anche in Italia.

di , pubblicato il
Spider-Man

Si torna a parlare di Spider-Man No Way Home e lo si fa a ragion veduta, visto che il film campione di incassi della Marvel torna al cinema con una versione estesa e quindi integrale dell’opera. L’annuncio è stato ufficializzato da un trailer speciale che vede protagonisti i tre Spiderman.

Spider-Man No Wy Home torna al cinema

Un video apparso su Twitter fa da banco ufficiale alla versione estesa del film. Si vedono Tom Holland, Andrew Garfield e Tobey Maguire che se la ridono. Ecco cosa c’è scritto nella didascalia: “Volevate più Spidey e adesso ce l’avete. La versione con più cose divertenti arriva al cinema negli Stati Uniti e in Canada il 2 settembre. Al più presto vi diremo degli altri paesi”. La data è quindi fissata per il 2 settembre per quanto riguarda USA e Canada, ma cosa sappiamo invece dell’Italia? Arriverà anche da noi il film in versione estesa?

Certo che sì, secondo voi i produttori si faranno scappare una miniera d’oro di questo tipo? Anche se l’Italia conta decisamente poco per quanto riguarda gli incassi nel mondo del cinema, le distribuzioni di queste grandi major si muovono sempre a livello globale, quindi si tratta solo di capire quando strategicamente sia più conveniente per loro lanciare il prodotto nel resto dell’occidente. Spider-man No Way Home è uscito durante il periodo dello scorso natale, e non sarebbe malvagio ripetere la messa in sala nello stesso periodo a giusto un anno di distanza. Forse però il rischio sarebbe quello di tenere troppo distanti USA e resto del mondo in questo caso, visto che negli States vedranno il film già il 2 settembre.

Spider-man No Way Home, campione di incassi

Spider-Man: No Way Home è attualmente il sesto film con il maggior incasso della storia: 1, 9 miliardi. Non dobbiamo certo fare l’errore di aggiungere poi gli incassi di questo a quelli che verranno con la versione estesa. Una director’s cut dovrebbe infatti essere conteggiata a parte, visto che si tratta comunque di un film formalmente diverso, almeno nella confezione finale, ossia nel montaggio, oltre che nella distribuzione. Sarebbe viceversa troppo facile farlo assurgere a campione di record se invece si accettasse di fare un’unica somma anche tra le due diverse uscite nelle sale.

Argomenti: