Sondaggio sulla guerra atomica, quali sono tutti i rischi e tutte le paure degli italiani

Ecco il sondaggio sulla guerra atomica che spaventa gli italiani, cosa ne pensano riguardo al conflitto Russia Ucraina.

di , pubblicato il
Finde del mondo

Gli italiani temono il peggio per la guerra atomica. Il conflitto tra Russia e Ucraina potrebbe sfociare davvero in una terza guerra mondiale e secondo il sondaggi promosso da AreaStudi Legacoop e Ipsos, la stragrande maggioranza degli intervistati è impaurita.

Sondaggio guerra atomica, gli italiani sono spaventati

Non c’è niente da fare, l’invasione ucraina da parte della Russia ha scatenato una serie di conseguenze che potrebbero effettivamente portare a grossi rischi anche per l’Italia, poiché il mondo intero ne è coinvolto e Putin non ha perso tempo a minacciare con il nucleare. Ecco che la paura di una guerra atomica si fa sempre più stringente ed ecco che il progetto Osservatorio lancia il nuovo sondaggio per capire cosa ne pensano gli italiani in merito a questo possibile quanto funesto e devastante scenario.

Ebbene, il 94% degli intervistati si dice preoccupato di quanto sta accadendo tra le due nazioni. Si tratta di una percentuale altissima. l’83% degli italiani oggetto del campione del sondaggio sulla guerra atomica the che si possa arrivare a una nuova guerra fredda. C’è poi chi ha paura di rappresaglie missilistiche russe anche sulla nostra nazione, sono il 55% degli intervistati. Circa il 33% degli italiani poi teme che dovranno partire anche soldati italiani (quindi figli e parenti) per l’Ucraina e combattere contro la Russia. C’è poi la questione economica, ossia l’impatto che la guerra avrà sulla nostra economia. Nel 53% di chi si dichiara molto preoccupato, spiccano il ceto popolare (66%), le donne (63%) e il Mezzogiorno (60%).

Sondaggio guerra atomica, la questione economica

Il fatto più tangibile è probabilmente questo, la questione economica. Un aumento dei prezzi è l’opinione comune, così come una riduzione delle forniture del gas.

In generale, più di un italiano su tre teme un’esplosione dell’inflazione o perdite rilevanti per i tagli nelle esportazioni (36%). In buona sostanza gli italiani chiedono un passo indietro sia a Russia che Ucraina, quest’ultima deve riconoscere l’autonomia del Dombass, mentre la Russia deve riturare le proprie forze militari. La stragrande maggioranza comunque ritiene che non bisogna intervenire in questa guerra.

Potrebbe interessarti anche Terrore Terza Guerra Mondiale, anche in Italia è corsa al bunker, ecco quanto costa comprarne uno

Argomenti: