Poche sorprese nei sondaggi politici, vola FdI e a sinistra la sorpresa è Unione Popolare

Come ogni venerdì arriva la Supermedia dei sondaggi politici, si ferma la rincorsa del Movimento 5 Stelle e a sinistra si affaccia Unione Popolare.

di , pubblicato il
Sondaggi politici: domina la Meloni.

Potrebbe essere letta come una promozione per la Manovra di Bilancio presentata: nella Supermedia dei sondaggi politici elettorali, Fratelli d’Italia cresce di ben mezzo punto percentuale, mentre tutti i partiti maggiori sono in calo.

Compreso il Movimento 5 Stelle. Lo stato di salute della maggioranza di governo è sicuramente ottimo, mentre non può dirsi lo stesso per l’opposizione. Il Partito Democratico continua a perdere consensi e il Congresso in arrivo sembra essere più una resa di conti, che non una rifondazione.

Il cosiddetto Terzo Polo, oramai, cerca spazi a destra, dialogando apertamente con l’esecutivo e presentandosi come possibile stampella, in caso di uscita di Forza Italia.

Unica luce per la crisi profonda della sinistra è data da Unione Popolare, in continua e netta crescita. Le ragioni? Forse semplicemente si tratta di un movimento di sinistra che fa e dice quello che si chiede e faccia la sinistra.

Chi sale e chi scende nella Supermedia dei sondaggi politici elettorali

Fratelli d’Italia continua la sua crescita inarrestabile. Secondo la Supermedia dei sondaggi politici elettorali, il partito di Giorgia Meloni guadagna lo 0,5% e sale al 29,6%, sfiorando la quota 30. Gli alleati di governo restano al palo, ma oramai è chiaro che questa legislazione è all’insegna di una donna sola al comando. La Lega è stabile all’8,4%, frenando l’emorragia di consensi, mentre Forza Italia si ferma al 6,9% con un calo dello 0,1%.

Noi Moderati è stabile all’1,1%.

Dal fronte dell’opposizione, si nota soltanto un calo leggero ma preoccupante. Il Movimento 5 Stelle si conferma seconda forza nel paese, almeno nelle intenzioni di voto, con il 17,3% (-0,1%), ma la sua crescita ha subito una frenata. Il Partito Democratico lascia sul campo un altro 0,2% e scende al 16,6%, mentre il Terzo Polo è al 7,7%, in calo dello 0,1%. L’alleanza Verdi/Sinistra Italiana scende al 3,7% (il calo è dello 0,2%) e non sembra comunque risentire troppo del caso Soumahoro.

L’unica sorpresa a sinistra è Unione Popolare che, da quando è entrata nei sondaggi politici, continua a crescere. Il risultato è dell’1,8% ma la crescita in sole due settimane è stata dello 0,4%. In crescita anche Italexit con il 2,3% (+0,2%).

Lo stato di salute delle alleanze

La Supermedia dei sondaggi politici restituisce anche il differenziale, rispetto a due settimane fa, per quanto concerne le alleanze. Il Centrodestra si attesta al 46,0%, con una crescita dello 0,5%. Il Centrosinistra si ferma invece al 22,8%, con un calo netto dell’1,2%. Di fatto, si tratta della metà dei consensi. Un crollo verticale.

L’unico limite all’azione di governo, in questo momento, è dato soltanto dall’Europa. In Italia prosegue la luna di miele tra Giorgia Meloni e gli italiani.

[email protected]

Argomenti: ,