Sondaggi politici Tecnè al 14 novembre: Fratelli d’Italia sale ancora, male Pd e M5S

Il Partito democratico perde mezzo punto percentuale, Centrodestra in continua salita con Fratelli d’Italia che guadagna lo 0,6 per cento.

di , pubblicato il
Il Partito democratico perde mezzo punto percentuale, Centrodestra in continua salita con Fratelli d’Italia che guadagna lo 0,6 per cento.

I sondaggi politici dell’istituto Tecnè diffusi nel corso della puntata di Quarta Repubblica andata in onda questa settimana vedono chiaramente salire Fratelli d’Italia, che conferma dunque il trend positivo registrato da tutti gli altri sondaggisti in queste ultime settimane. Ancora piena crisi invece per Pd e Movimento 5 Stelle, che continuano a perdere consensi, a vantaggio di Italia Viva, la nuova formazione politica dell’ex Presidente del Consiglio Matteo Renzi.

Stabile al primo posto la Lega Nord di Matteo Salvini, nessuna variazione significativa anche per Forza Italia, il partito di Silvio Berlusconi.

Fratelli d’Italia sopra il 9%

Rispetto all’ultima rilevazione di due settimane fa (fine ottobre), Fratelli d’Italia guadagna lo 0,6 per cento portandosi al 9,2%, acquisendo così sempre più consapevolezza del proprio nuovo ruolo all’interno del Centrodestra, in qualità di seconda forza politica alle spalle della Lega Nord e davanti a Forza Italia.

Centrodestra in continua ascesa

Grazie all’ottimo trend di Fratelli d’Italia e alla solidità di Lega (+0,1) e Forza Italia (percentuale invariata), la coalizione di Centrodestra guadagna in due settimane lo 0,7 per cento, portandosi abbondantemente sopra il 50 per cento: 34,5% Lega, 9,2% Fratelli d’Italia e 8,1% Forza Italia, per un totale di 51,8 per cento.

Crisi delle forze politiche al governo

Il Partito democratico perde mezzo punto percentuale, passando dal 19,2 al 18,7 per cento. Fa peggio il Movimento 5 Stelle, che dal 17,7% scende al 16,9 per cento in sole due settimane, perdendo dunque lo 0,8%. Segnali non incoraggianti per le due forze politiche al governo, soprattutto in vista delle prossime elezioni regionali in Emilia Romagna.

Italia Viva unica eccezione

Italia Viva di Matteo Renzi è al momento l’eccezione che conferma la regola (quella che vede i partiti al governo perdere gradualmente consensi, nel recente passato l’unica a spezzare questo trend fu la Lega). Italia Viva è oggi al 4,5 per cento, rispetto al 4,1% rilevato dai sondaggi politici di Tecnè a fine ottobre.

Leggi anche: Ultimi sondaggi politici elettorali 13 novembre: M5S nel baratro, prime rilevazioni Emilia Romagna

Per rettifiche, informazioni o comunicati stampa scrivete a chiara.

[email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.