Sondaggi politici oggi 31 marzo: sorridono PD e M5S, ma all’orizzonte compare Draghi

L’opzione del governo Draghi sembra piacere agli italiani, mentre la Lega continua a perdere consensi: ultimi sondaggi politici Ipsos e SWG.

di , pubblicato il
L’opzione del governo Draghi sembra piacere agli italiani, mentre la Lega continua a perdere consensi: ultimi sondaggi politici Ipsos e SWG.

La situazione politica italiana sembra essere sempre più confusa, così come la percezione che ne hanno gli italiani: se i sondaggi politici Ipsos sembrano confermare l’apprezzamento per il governo Conte bis e le sue misure per quanto concerne l’emergenza Coronavirus, le domande poste dall’istituto demoscopico SWG sulla possibilità di un governo Draghi per traghettare l’Italia fuori dal pantano della crisi economica trovano una risposta (relativamente) positiva. Sembra che per gli italiani, a questo punto, il pericolo maggiore sia rappresentato dalle conseguenze economiche: il vero timore è la spirale recessiva che potrebbe attivarsi, anche perché sembra che per un primissimo e parziale ritorno alla normalità si dovrà attendere la seconda metà di aprile se non il mese di maggio.

Un governo Draghi per ‘salvare’ l’Italia? I sondaggi politici SWG e l’incertezza degli italiani

Iniziamo subito dagli scenari che si potrebbero avere per il post-pandemia da Coronavirus. L’istituto demoscopico SWG per il Tg di La7 ha proposto un sondaggio molto importante, volto anche a testare l’umore per un possibile cambio di governo in Italia: alla domanda se si è d’accordo per il dopo emergenza a un esecutivo di unità nazionale a guida Mario Draghi il 44% risponde SI mentre il 31% risponde NO e una quota pari al 25% risponde NON SAPREI. I dati sono importanti perché lasciano intendere che, nonostante la fiducia nelle misure messe in campo da Giuseppe Conte, le paure per la crisi economica che potrebbe arrivare sono molto forti e Draghi sembra essere l’uomo giusto per contrattare con l’Europa e non solo.

Sempre ragionando a partire dai sondaggi politici SWG, tra coloro che hanno risposto NO a questa opzione, il 38% si dice contrario perché non ritiene opportuna la nascita di un governo con il sostegno di tante forze politiche differenti,  il 31% perché ritiene che questo governo possa affrontare la crisi economica, e il 24% perché ritiene Draghi non idoneo a guidare l’esecutivo. Gli italiani però dimostrano comunque un po’ di ottimismo: se il 39% ritiene che la situazione economica, dopo la pandemia, sarà peggiore, il 37% ritiene che sarà grossomodo la stessa, e soltanto il 12% pensa che possa essere addirittura migliore.

La Lega ancora in calo, in crescita le forze di governo: i sondaggi elettorali Ipsos per il Corriere della Sera

Ed arriviamo adesso ai sondaggi politici sulle intenzioni di voto elaborati dall’istituto demoscopico Ipsos. Nonostante gli italiani sembrano vedere di buon occhio la possibilità di un cambio di governo con Mario Draghi premier, la fiducia nel governo è ai massimi storici con il risultato di 56 (+14 rispetto al mese scorso), mentre il sostegno a Giuseppe Conte è a 61 (+13). Per quanto riguarda le rilevazioni di voto, troviamo il Partito Democratico in crescita di un punto percentuale netto al 20,6% e il Movimento 5 Stelle al 15,3% con un ottimo +1,3%; Italia Viva di Renzi resta stabile al 3,5% (sotto la soglia di sbarramento attuale), mentre la Sinistra raccoglie il 2,1% (+0,3%). Chiudono Europa Verde al 2% (-0,5%) e +Europa all’1% (-0,6%). Le forze che appoggiano l’attuale esecutivo sarebbero al 41,5%.

L’opposizione vede la Lega al 31,1% con un calo dello 0,5% rispetto alle precedenti rilevazioni; Fratelli d’Italia è costante al 13,3% e comunque al suo massimo storico, mentre Forza Italia guadagna uno 0,5% e sale al 6,8%. La destra unita vale al momento il 51,2% delle preferenze elettorali.

Leggete anche: Sondaggi politici al 30 marzo: Pd in crescita, perde ancora qualcosa Italia Viva

[email protected]

Argomenti: ,