Sondaggi politici oggi 30 marzo: il passaporto vaccinale è giusto? Intanto, crescono solo le opposizioni

Gli italiani si interrogano sul passaporto vaccinale, mentre le uniche forze a crescere sono FdI e SI. Ultimi sondaggi politici elettorali SWG.

di , pubblicato il
sondaggi politici

Nella giornata in cui Londra festeggia il primo giorno senza contagiati da Covid da sei mesi a questa parte, gli ultimi sondaggi d’opinione SWG chiedono agli italiani qual è il loro giudizio sulla possibilità di un passaporto sanitario, se sia giusto che dia maggiori libertà a chi si è sottoposto alla vaccinazione.
Dal punto di vista dei consensi elettorali, si segnala il crollo della Lega e la crescita di Fratelli d’Italia, che sta capitalizzando il suo stare all’opposizione di un governo, che sembra non rappresentare una vera soluzione di continuità rispetto all’esecutivo guidato da Giuseppe Conte.

È giusto il passaporto sanitario? I dati dei sondaggi politici SWG

La prima domanda che i sondaggisti hanno posto agli italiani è se si è d’accordo con l’idea di introdurre un passaporto sanitario per tutte le persone vaccinate contro il Covid: gli italiani non sembrano avere dubbi, il 78% ha risposto di ‘SI’, mentre il 22% ha risposto di ‘NO’.
La seconda domanda è ancora più delicata, se si ritiene giusto che le persone che sono in possesso del passaporto vaccinale debbano avere maggiori libertà di movimento rispetto a chi non è vaccinato. Anche in questo caso la risposta è netta: il 72% ha risposto di ‘SI’, mentre il 28% ha risposto di ‘NO’.

Crolla la Lega, cala il PD, crescono FdI e SI: ultimi sondaggi elettorali SWG

Dal punto di vista dei consensi elettorali, i sondaggi politici elettorali raccontano che le forze che hanno deciso di appoggiare il governo Draghi non sembrano godere di buona salute. È possibile che le aspettative nei confronti di questo nuovo esecutivo fossero più alte, ma è chiaro che qualcosa non stia funzionando e la svolta non sia arrivata.


La Lega subisce un crollo dello 0,7% e passa dal 23,3% al 22,6%: sembra che la svolta europeista di Salvini non stia convincendo più di tanto, nonostante il leader del Carroccio stia cercando tutti i modi per farsi sentire. Come spesso accade, i consensi persi dalla Lega rifluiscono in Fratelli d’Italia, che infatti cresce dello 0,6% e diviene terza forza politica del paese, passando dal 17,1% al 17,7%. Forza Italia, infine, perde lo 0,2% e scende al 6,5%.
Anche il Partito Democratico ha subito una seppur leggera battuta d’arresto, perdendo lo 0,2% e passando dal 19,0% al 18,8%. In leggerissimo calo anche il Movimento 5 Stelle che passa dal 17,5% al 17,4%. Azione di Calenda perde lo 0,2% e si ferma al 3,2%, mentre in leggera crescita è Sinistra Italiana di Fratoianni, che, uscita da LeU, si è posta all’opposizione del governo Draghi e si presenta con il 2,5% (+0,1%). Troviamo poi i Verdi al 2,3% (+0,3%), Italia Viva del sempre più discusso Matteo Renzi che scende al 2,2% (-0,1%), MDP/Art. 1 al 2,0% (-0,1%), +Europa all’1,7% (+0,5%), infine Cambiamo all’1,3% (+0,4%).
Potrebbe interessarti: Sondaggi politici al 29 marzo: Lega Nord aumenta il vantaggio, M5S aggancia FdI
[email protected]

Argomenti: ,