Sondaggi politici oggi 27 ottobre: la Lega cola a picco, il nuovo DPCM e la bomba sociale

Il Partito Democratico è a meno del 3% dalla Lega, mentre gli italiani valutano le nuove misure del DPCM. Ultimi sondaggi politici elettorali SWG.

di , pubblicato il
Sondaggi politici Demopolis al 16 novembre

Ancora una disfatta per la Lega, almeno stando agli ultimi sondaggi politici elettorali dell’istituto demoscopico SWG: il Partito Democratico, che resta più o meno costante, è oramai a meno del 3% dal partito di Matteo Salvini.

A sorridere è ancora una volta Giorgia Meloni che sembra riuscire a sottrarre sempre più elettorato all’alleato di opposizione. Il Movimento 5 Stelle tiene ma oramai è soltanto il quarto partito d’Italia.

Importante anche i sondaggi d’opinione sulla valutazione degli italiani intorno alle misure contenute nell’ultimo DPCM: si svela una situazione molto più complessa di quanto si possa ritenere.

Le misure prese nell’ultimo DPCM sono insufficienti: il giudizio degli italiani nei sondaggi politici SWG

Il nuovo DPCM sta scatenando proteste in tutta Italia, il rischio di una bomba sociale è reale: colpevole sarebbe il governo Conte per aver imposto chiusure ma non aver definito chiaramente le misure di intervento per il sostegno al reddito di chi perde il lavoro o non può guadagnare.

Il giudizio degli italiani nei sondaggi d’opinione organizzati da SWG è più articolato di quanto si potrebbe pensare: soltanto per il 28% degli intervistati, infatti, le misure sono adeguate, mentre per il 36% sono insufficienti (cioè occorreva prendere accorgimenti ancora più stringenti) e per il 25% sono eccessive (l’11% non risponde).

Cosa significa? Che la maggioranza degli italiani ritiene le misure o adeguate o addirittura insufficienti, mentre soltanto per un italiano su quattro sarebbero eccessive. Interessante, poi, anche il giudizio su singole misure: la più adeguata (il 77%) è considerata il divieto di feste al chiuso e all’aperto, mentre per circa la metà degli italiani sono comunque adeguate sia le chiusure di palestre e piscine che la didattica a distanza che la chiusura di teatri e cinema.

L’unica misura davvero criticata è quella sulla chiusura di bar e ristoranti: il 35% la ritiene adeguata, il 17% insufficiente, il 48% eccessiva.

Matteo Salvini e il crollo della Lega negli ultimi sondaggi elettorali del Tg di La7

Per quanto riguarda le intenzioni di voto, si segnala soprattutto il vero e proprio crollo della Lega, che passa dal 24,3% al 23,3%, perdendo addirittura l’1%, risultato raro come differenziale di una sola settimana. Le ragioni sono complesse, ma è chiaro che Matteo Salvini non riesce più a incanalare pienamente i consensi dell’opposizione. Fratelli d’Italia, infatti, guadagna lo 0,5% e sale al 16,2%, divenendo saldamente la terza forza politica in Italia. Forza Italia infine sale dal 6,1% al 6,4%.

Nell’area di governo, le cose non vanno certamente meglio: il Partito Democratico perde un decimale e scende dal 20,5% al 20,4%, ma oramai è a meno di 3 punti percentuali dalla Lega. Il Movimento 5 Stelle guadagna lo 0,2% e sale al 15,4%, vedendo però allontanarsi comunque FdI. La Sinistra continua a guadagnare, questa volta lo 0,1%, e sale al 3,8%. Italia Viva, invece, perde lo 0,2% e si ferma al 3,2%, così come Azione di Calenda che perde lo 0,2% ed è al 3,0%.

I partito che, al momento, resterebbero fuori dalla soglia di sbarramento del 3% sono +Europa con il 2,3% (+0,2%), i Verdi con l’1,9% (+0,2%), Cambiamo con l’1,2% (+0,1%).

Il governo al momento è al 42,8%, mentre l’opposizione è al 45,9%. Il differenziale è di circa il 3%.

Potrebbe interessarti: Sondaggi politici al 26 ottobre: Lega Nord resiste, male Pd e M5S

[email protected]

Argomenti: ,