Sondaggi politici oggi 14 gennaio: la nera notte del M5S e il sorriso del PD

Analizzando le ultime rilevazioni elettorali dell’istituto SWG per il Tg di La7, la crisi del M5S è sempre più profonda, ma può sorridere il PD. Le news sui sondaggi di oggi 14 gennaio.

di , pubblicato il
Analizzando le ultime rilevazioni elettorali dell’istituto SWG per il Tg di La7, la crisi del M5S è sempre più profonda, ma può sorridere il PD. Le news sui sondaggi di oggi 14 gennaio.

Mentre il governo Conte bis sta per lanciare una nuovo piano fiscale che prevede l’aumento degli 80 euro a 100 euro e sgravi per i redditi medi, gli ultimi sondaggi politici elettorali di oggi 14 gennaio sembrano premiare soltanto il Partito Democratico, mentre il M5S è di nuovo e profondamente in calo. La situazione politica internazionale in Libia non sembra aver avuto un grande impatto sulle rilevazioni elettorali, mentre un certo peso sembra avere un altro sondaggio che è stato rilasciato nella giornata di ieri, da parte dell’istituto Demos, che vede l’86% degli italiani concordi con il taglio dei parlamentari (il referendum dovrebbe farsi fra non molto tempo).

Gli elettori di tutti i partiti sono compatti: se è vero che per quelli di Lega, FdI e M5S è un plebiscito, si sottolinea che anche il 79% di coloro che dichiarano di votare PD sono d’accordo.

Mentre dunque sta per cambiare con grande probabilità il nostro assetto istituzionale, ecco tutte le news dalle intenzioni di voto politiche.

Il centrodestra è sempre al 50% secondo gli ultimi sondaggi elettorali SWG

Non si può non iniziare la nostra analisi dal risultato di quello che è di gran lunga il primo partito d’Italia: la Lega di Salvini non sale e non scende, si presenta costante al 32,9% rispetto alle precedenti rilevazioni dell’istituto demoscopico del 23 dicembre 2019. Fratelli d’Italia va in contro alla prima piccola battuta d’arresto nella sua marcia, perde un decimale e si ferma al 10,4%; Forza Italia, invece, guadagna lo 0,3% e sale al 5,8%. Chiude per il centrodestra Cambiamo! di Toti stabile con l’1% dei consensi. La somma complessiva di tutti coloro che voterebbe per formazioni di destra o centrodestra è del 50,1%. Si tratta di un risultato praticamente costante: le forze che si stanno compattando intorno al leader Salvini sembrano essere sempre più irraggiungibili da coloro che si riconoscono nell’alleanza di governo.

La profonda crisi del M5S e la crescita netta del PD: cosa succede con i sondaggi politici di oggi 14 gennaio

Il governo giallo-rosso non sta vivendo un buon periodo, se mai lo ha vissuto: da un lato l’accordo istituzionale tra M5S e PD scricchiola sempre di più soprattutto intorno alla riforma dei decreti sicurezza di Salvini, dall’altro è lo stesso M5S a mostrare una grave crisi interna con la leadership di Di Maio sempre più in discussione (del resto un’emorragia tale di consensi dovrebbe far riflettere). Tornando ai sondaggi elettorali per il Tg di La7, vediamo che il M5S ha perso un altro mezzo punto percentuale e si ferma al 15,2%, uno dei peggiori risultati degli ultimi tempi, mentre il Partito Democratico, probabilmente a seguito dell’idea di Zingaretti di ri-fondare su nuove basi il partito, cresce di un netto 1,4% (rispetto alle rilevazioni del 23 dicembre) e arriva al 18,4%.

Difficile capire i flussi elettorali che hanno portato a questa notevole ascesa del PD: si segnala comunque il 4,8% (+0,1%) di Italia Viva di Renzi, ma anche il netto calo della costellazione di Sinistra (-0,6%) con un risultato del 3,1% e di Azione di Calenda (-0,4%) con il 2,9%. Chiudono l’ambito che si riconosce nel centrosinistra i Verdi con il 2,2% (+0,2%) e +Europa costante all’1,6%. La maggioranza di governo e le forze del centrosinistra sono al 48,2%.

Leggete anche: Sondaggi politici al 13 gennaio: Lega in calo, bene Pd e Fratelli d’Italia

[email protected]

Argomenti: ,