'Sondaggi politici, media di fine 2021

Sondaggi politici, media di fine 2021: cos’è cambiato rispetto a dicembre 2020?

La media dei sondaggi politici di fine 2021 e le differenze con la media di fine 2020: chi sale e chi scende negli orientamenti di voto.

di , pubblicato il
sondaggi politici

Il Partito Democratico si conferma prima forza politica in Italia nella media dei sondaggi politici di fine 2021. La FQ Chart è la media aritmetica di tutti i sondaggi dell’ultima settimana (Swg, Ixè, Emg, Demos, Euromedia, Demopolis, Tecnè, Bidimedia e Ipsos ) e rappresenta uno degli osservatori più interessante sugli orientamenti di voto degli italiani. Il confronto con la medesima media di dicembre 2020 può dare dei segnali importanti su come è cambiata la percezione degli italiani in questo terribile secondo anno pandemico.

Media sondaggi politici dicembre 2021: PD primo partito, la Lega guadagna sugli amici/nemici di FdI

Il Partito Democratico chiude l’anno 2021 in prima posizione e con un risultato complessivo di 21,3%. Staccato di quasi due punti percentuali troviamo Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni con una percentuale del 19,5% e una flessione registrata da più della metà dei sondaggi politici rientrati nella media. la Lega di Salvini è al terzo posto, ma in risalita, con il 18,9% (segnaliamo che per Bidimedia, Ipsos e Ixè avrebbe effettuato il sorpasso sugli amici/nemici di FdI).

In calo di qualche decimale il Movimento 5 Stelle che chiude il 2021 con risultati altalenanti: la media parla del 15,3%, ma lo troviamo sopra il 16% nei sondaggi Ixè, Ipsos e Demos, e al di sotto del 14% per l’istituto SWG). Forza Italia chiude in crescita con l’8,0%. Tra i partiti minori troviamo Articolo 1+Sinistra Italiana al 3,7%, Azione di Calenda al 3,3%, Italia Viva al 2,2% (ben lontano oramai dalla soglia di sbarramento del 3%).

Cos’è cambiato nella media dei sondaggi politici da dicembre 2020 a dicembre 2021?

Per comprendere al meglio, l’andamento degli orientamenti di voto degli italiani nell’ultimo anno, può essere utile il confronto tra i risultati della media dei sondaggi politici FQ di fine 2020 e di fine 2021.

Il primo elemento da segnalare è la tenuta del Partito Democratico, praticamente stabile: se a dicembre 2020 era al 20,9%, adesso si trova con appena quattro decimali in più al 21,3%.

Il Movimento 5 Stelle, nonostante quanto si dica continuamente riguardo la sua crisi, è invece in crescita di più di un punto percentuale: l’anno scorso si trovava infatti al 14,1%, adesso è al 15,3%. I cambiamenti maggiori si sono avuti nei due partiti maggiori delle destra: la Lega ha perso il 4,4%, scendendo dal 23,3% di dicembre 2020 al 18,9% odierno. Stesso discorso, ma rovesciato, per Fratelli d’Italia, passato in un anno dal 16,1% al 19,5%. Anche Forza Italia è in crescita con una differenza di +1,1% rispetto all’anno precedente (da 6,9% a 8,0%).
Stabile Azione di Calenda, fermo al 3,3% praticamente da un anno a questa parte. In leggera crescita, invece, Articolo 1+Sinistra Italiana che passa dal 3,2% al 3,7%. Crisi sempre più profonda per Italia Viva, che cala dal 2,9% al 2,2%.
Leggi anche: Sondaggi politici, clamoroso ribaltone in cima, Fratelli d’Italia torna primo
[email protected]

Argomenti: ,