Sondaggi politici: la Supermedia di Agi per gennaio, M5S fa peggio di tutti

Il Partito democratico sale di quasi un punto percentuale, conquistando un 17,6 per cento come punteggio medio, dal 16,7 per cento di dicembre 2018.

di , pubblicato il
Il Partito democratico sale di quasi un punto percentuale, conquistando un 17,6 per cento come punteggio medio, dal 16,7 per cento di dicembre 2018.

Nel primo appuntamento con la Supermedia di Agi per il nuovo anno, dei due partiti al governo l’unico a sorridere è quello di Matteo Salvini, che rispetto al mese di dicembre fa registrare un aumento di mezzo punto percentuale, portandosi al 31,6 per cento (31,1 per cento il dato precedente di dicembre 2018). Ricordiamo che la Supermedia di Agi è ottenuta da un paniere complessivo di 8 sondaggi di altrettanti istituti di ricerca diversi.

Tutti dunque concordano nell’assegnare alla Lega Nord un vantaggio considerevole rispetto al Movimento 5 Stelle, che rimane indietro di oltre 5 punti percentuali.

Movimento 5 Stelle unico a non crescere

La flessione dello 0,1 per cento del Movimento 5 Stelle è il risultato peggiore fatto registrare dalla Supermedia di gennaio. Se presi complessivamente, gli 8 sondaggi a cui si riferisce l’approfondimento della testata giornalistica Agi certificano la crisi del Movimento che alle ultime elezioni politiche del marzo scorso aveva ottenuto di gran lunga il miglior risultato rispetto agli altri partiti. Il vantaggio rispetto alla Lega era di oltre 10 punti percentuali meno di un anno fa, vedere quindi ora la Lega Nord sopra di 5 punti percentuali mostra chiaramente quanto siano cambiati gli scenari sia per il Carroccio (in positivo) che per il Movimento 5 Stelle (in negativo).

Pd +0,9 per cento, cresce anche Forza Italia

La terza forza politica è il Partito democratico, che sale di quasi un punto percentuale, conquistando un 17,6 per cento come punteggio medio, dal 16,7 per cento di dicembre 2018. Se confrontiamo i valori attuali con quelli delle elezioni di marzo, si evidenzia la conferma di una percentuale che di fatto ha rappresentato una sonora bocciatura per i democratici, reduci dalle esperienze di governo Letta, Renzi e Gentiloni. Intanto Forza Italia si porta al 9 per cento nella Supermedia di gennaio, dall’8,6 per cento del mese scorso. Fratelli d’Italia segue a ruota con il 4,2 per cento, in crescita dello 0,4 per cento. Il dato complessivo del Centrodestra è superiore al 44 per cento.

Leggi anche: Sondaggi politici oggi 15 gennaio: M5S perde un punto, Lega stabile

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,