Sondaggi politici, il voto dei cattolici alle Europee: la rivoluzione di Salvini

La delusione nei confronti dei 5 Stelle è dunque divenuta palese anche tra gli stessi cattolici.

di , pubblicato il
La delusione nei confronti dei 5 Stelle è dunque divenuta palese anche tra gli stessi cattolici.

Da un’anonima quarta posizione al primo posto assoluto. Il tutto nell’arco di poco più di dodici mesi. Una rivoluzione targata Matteo Salvini, che è riuscito a conquistare un consenso superiore al 100 per cento rispetto ai voti presi dai cattolici nelle ultime elezioni politiche, passando dal 15,7 al 32,7 per cento. Un trionfo per il leader della Lega Nord, nonostante le sue posizioni abbiano spesso spaccato in due il mondo della Chiesa.

I cattolici però – coloro che vanno regolarmente a messa la domenica o il sabato pomeriggio per gli istituti di sondaggi – la pensano evidentemente in maniera diversa.

Il crollo del Movimento 5 Stelle

Crollo verticale del Movimento 5 Stelle rispetto al dato delle recenti elezioni politiche. Rispetto al 30,9 per cento di marzo 2018, il dato delle ultime elezioni Europee ha toccato quota 14,3 per cento. La delusione nei confronti dei 5 Stelle è dunque divenuta palese anche tra gli stessi cattolici, che invece avevano assegnato la propria fiducia a Luigi Di Maio e gli altri in occasione delle scorse elezioni politiche. Il Movimento 5 Stelle, agli occhi dei votanti cattolici, è in terza posizione, alle spalle di Lega Nord e Partito democratico, con i dem che si piazzano in seconda posizione con il 26 per cento delle preferenze.

Rimpasto di governo in vista?

Intanto, si fanno sempre più insistenti le voci di un possibile rimpasto di governo. Matteo Salvini ha indicato nei ministri Trenta (Difesa), Toninelli (Trasporti) e Costa (Ambiente) un problema, sottolineando al tempo stesso di essere molto contento dell’operato dei ministri della Lega Nord. Il numero uno della Lega, nonché vicepremier e ministro dell’Interno, ha inoltre ricordato che il ministero degli Affari Europei è vacante, rimarcando il fatto di come tale situazione sia alquanto bizzarra alla luce dell’importante appuntamento delle elezioni europee. La Lega – che non ne fa di certo mistero – vorrebbe per sé quel ministero, ma il Movimento 5 Stelle appare contrario.

Leggi anche: Ultimi sondaggi politici elettorali dopo le elezioni europee 2019: c’è il rischio che cada il Governo?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,