Sondaggi politici sulle elezioni a Roma: Pd alla riscossa, con Gualtieri si vince

I risultati dei sondaggi politici al 5 luglio sulle elezioni a Roma.

di , pubblicato il
Sondaggi politici 12 luglio

Il quotidiano Repubblica ha da poco pubblicato i nuovi sondaggi politici sulle elezioni comunali a Roma, dopo averli commissionati all’istituto di ricerca IZI. La sorpresa più grande arriva da Roberto Gualtieri, il candidato principale del Partito democratico a Roma. Infatti, secondo le ultime rilevazioni, qualora andasse al ballottaggio con Enrico Michetti (esponente del Centrodestra), l’ex ministro dell’Economia del governo Conte-bis vincerebbe con 6 punti percentuali di vantaggio sul rivale. Merito anche dei voti di coloro che al primo turno voteranno per Carlo Calenda, attuale leader del partito Azione, stabilmente davanti a Italia Viva e agli altri partiti più piccoli (in termini di percentuale).

Sondaggi politici sulle prossime elezioni a Roma: la situazione ballottaggio per ballottaggio

In un ipotetico scontro tra Virginia Raggi e Roberto Gualtieri al ballottaggio, l’esponente del Centrosinistra trionferebbe con il 38%, distanziando di oltre 15 punti percentuali l’attuale sindaco della capitale, che non arriverebbe nemmeno al 23%.

L’ex presidente della commissione per gli Affari Economici e Monetari del Parlamento Europeo vincerebbe anche in un eventuale ballottaggio contro Carlo Calenda. A differenza però del primo caso, stavolta il successo sarebbe molto più sudato. Infatti, secondo i sondaggi politici di IZI per Repubblica, le due personalità più forti all’interno del Centrosinistra per guidare Roma sono date quasi appaiate: 31,7% per il candidato Pd, 29,9% per il numero uno di Azione.

Una terza previsione

La sorpresa più grande però arriva dalla terza previsione: un testa a testa al secondo turno tra Enrico Michetti e Roberto Gualtieri. Anche stavolta l’ex ministro dell’Economia sarebbe portato in trionfo dai cittadini della capitale, con il 37,9% contro il 31,9% di Michetti.

Quest’ultimo sondaggio getta numerose ombre, dunque, sulle possibilità di vittoria di Enrico Michetti, nonostante al primo turno rimanga di gran lunga il candidato con più preferenze: 29,3% contro il 23,5% di Virginia Raggi e il 23,1% di Roberto Gualtieri, con Calenda ultimo al 19%.

E sono proprio i voti provenienti dai simpatizzanti di Carlo Calenda (area centrosinistra) che possono risultare decisivi in un ballottaggio sempre più probabile tra il candidato unico del Centrodestra e l’esponente di spicco del Centrodestra.

Vedi anche: Sondaggi politici Napoli, Roma e Torino: chi vince e chi perde, ballottaggi e altro

[email protected]

 

Argomenti: , ,