Sondaggi politici elettorali: quota 100, reddito di cittadinanza e intenzioni di voto

Se si votasse di nuovo alle politiche che farebbero gli italiani: ecco gli ultimi sondaggi politici elettorali Tecné riguardanti anche il parere positivo sulla flat tax, reddito di cittadinanza e gestione dei flussi migratori.

di , pubblicato il
Se si votasse di nuovo alle politiche che farebbero gli italiani: ecco gli ultimi sondaggi politici elettorali Tecné riguardanti anche il parere positivo sulla flat tax, reddito di cittadinanza e gestione dei flussi migratori.

Il sondaggio realizzato dalla Tecné Srl per conto di Rti su un campione rappresentativo di popolazione con età superiore ai 18 anni e residente in Italia alla domanda “se si rivotasse per le prossime politiche” ha espresso il suo giudizio confermando il giudizio positivo sulla Lega che perde però qualche punto percentuale ed il Movimento Cinque Stelle la cui percentuale resta più o meno simile. E’ stato chiesto anche agli intervistati il loro parere circa la quota 100, il reddito di cittadinanza, la flat tax e la gestione dei flussi migratori.

Ecco i dati.

Se si rivotasse per le politiche: ecco cosa hanno risposto gli italiani

Il sondaggio politico elettorale realizzato dalla Tecné su commissione di Rti ha sondato le intenzioni di voto degli italiani. Alla domanda “se si rivotasse per le politiche” sul 100% del campione hanno dichiarato che voteranno il 57,5% (percentuale minore dell’1,7%) degli intervistati mentre l’astensione/indecisi ha toccato percentuale del 42,5%.

Nel dettaglio ad oggi (sondaggio realizzato il 17 gennaio) il 31,2% voterebbe la Lega (il mese scorso era il 32,8%) che si attesta il partito più forte nonostante un lieve calo mentre resta stabile la situazione del Movimento Cinque Stelle. Ad oggi verrebbe votato dal 25,5% mentre il mese scorso dal 25,3% (un lieve miglioramento). Anche il Pd risale nei sondaggi. Verrebbe votato, infatti, dal 17,6% (il mese scorso dal 17,1%) mentre Forza Italia dal 12% contro il 10,8% dello scorso mese. Notevole recupero del Partito di Berlusconi dettato forse dal fatto che il leader del partito si è candidato alle europee. Infine scende Fratelli d’Italia con il 3,9% contro il 4,2% dello scorso mese.

Altre domande fatte agli intervistati

Durante il sondaggio agli intervistati sono state sottoposte anche altre domande inerenti ai provvedimenti del Governo. Sulla Riforma Fornero Quota 100 i giudizi positivi nel complesso sono stati il 39%. Il 47% di giudizi positivi è stato espresso dalla fascia di età compresa tra i 60 ed i 63 anni (quindi quella a cui si riferisce la Quota 100).

Per quanto riguarda il reddito di cittadinanza, i giudizi positivi nel complesso sono stati il 31%. I disoccupati (quelli che ne trarranno invece beneficio) hanno espresso un giudizio positivo per il 41%. Per la gestione dei flussi migratori, invece, il 45% del totale degli intervistati è contento dell’operato del Governo. Il 54% di giudizi positivi è arrivato dai residenti in periferia della grandi aree urbane. Infine il 25% è contento della Flax Tax per le partite Iva.

Nel dettaglio i lavoratori con Partita Iva hanno espresso un giudizio positivo per il 35%.

Leggete anche: Sondaggi politici: la Supermedia di Agi per gennaio, M5S fa peggio di tutti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,