Sondaggi politici al 21 maggio: Italia la migliore nella lotta al coronavirus

Sondaggi politici Euromedia Research: circa un italiano su tre è convinto che i contributi a fondo perduto siano la misura migliore per il rilancio dell’economia.

di , pubblicato il
Sondaggi politici Euromedia Research: circa un italiano su tre è convinto che i contributi a fondo perduto siano la misura migliore per il rilancio dell’economia.

Euromedia Research, per conto EuroWeek News, ha elaborato nuovi sondaggi politici dal titolo Contributi e contribuenti in epoca Covid-19. Gli intervistati hanno dovuto rispondere a tre domande:

  1. Quale Paese ha affrontato nel migliore dei modi la pandemia?

  2. Quali provvedimenti potrebbero effettivamente portare dei benefici all’economia italiana in emergenza a causa del Covid?

  3. Quale misura sarebbe stata più efficace per aiutare il settore agricolo in crisi di manodopera a causa del Covid?

A seguire le risposte date dal campione di italiani intervistati dall’istituto demoscopico Euromedia Research, il cui sondaggio è stato diffuso in data 20 maggio (ieri, ndr).

Lotta al coronavirus, Italia al primo posto

Il 21,4 per cento degli italiani ha affermato che l’Italia è stato il Paese ad aver affrontato meglio la pandemia. Al secondo posto la Germania con il 17,5 per cento delle preferenze, mentre sul gradino più basso del podio si piazza la Cina con il 13,5 per cento. Quarta la Corea del Sud (12,1 per cento). Bocciatura completa, infine, per gli Usa di Trump, votati soltanto dall’1 per cento degli intervistati.

Per il rilancio dell’economia servono i contributi a fondo perduto

Circa un italiano su tre (32,4 per cento) è convinto che i contributi a fondo perduto siano la misura migliore per il rilancio dell’economia. Un altro 24,2 per cento ritiene invece che la soluzione sia il pagamento immediato della cassa integrazione. Apprezzato anche il provvedimento relativo agli incentivi fiscali, che raccoglie consensi per il 19,4 per cento del campione intervistato. Vengono poi considerati due tasselli importanti gli stop ai versamenti fiscali e al pagamento di finanziamenti e rate dei mutui.

La regolarizzazione degli stranieri non convince

Solo il 26,3 per cento delle persone intervistate da Euromedia Research ritiene utile la regolarizzazione degli stranieri (e la fine del capolarato) per aiutare l’agricoltura in crisi di manodopera a causa del coronavirus.

Per più di metà degli italiani (il 64,7 per cento), il governo avrebbe dovuto coinvolgere coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza.

Leggi anche: Sondaggi Coronavirus, nessun dubbio per gli italiani sulla ripresa delle attività

[email protected]

Argomenti: ,