Sondaggi politici al 18 giugno: Lega e M5S profondo rosso, bene Fratelli d’Italia

Sondaggi Ipsos: Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia insieme superano Partito democratico e Movimento 5 Stelle.

di , pubblicato il
Sondaggi Ipsos: Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia insieme superano Partito democratico e Movimento 5 Stelle.

Lega Nord e Movimento 5 Stelle sono gli attori protagonisti in negativo dei sondaggi politici di Ipsos per il mese di giugno. L’istituto di Nando Pagnoncelli conferma il momento di crisi per il primo partito nazionale, assegnandogli una flessione superiore all’1%. Il M5S riesce a fare peggio, crollando in un mese dell’1,9% e conservando soltanto mezzo punto percentuale da Fratelli d’Italia (miglior partito con un aumento di due punti percentuali). Sostanzialmente stabili le posizioni di Pd, Forza Italia e Italia Viva. Altra conferma positiva dei sondaggi di Nando Pagnoncelli l’ascesa del partito Azione dell’ex ministro Carlo Calenda, che rispetto all’ultima rilevazione di Ipsos supera Europa Verde e Sinistra Italiana guadagnando quasi un punto percentuale (+0,8%).

Le intenzioni di voto elaborate dall’istituto Ipsos di Nando Pagnoncelli

  1. Lega Nord: 24,3% (-1,1)

  2. Partito democratico: 21,2% (-0,1)

  3. Movimento 5 Stelle: 16,7% (-1,9)

  4. Fratelli d’Italia: 16,2% (+2,1)

  5. Forza Italia: 7,4% (-0,1)

  6. Italia Viva: 3% (-0,1)

  7. Azione: 2,2% (+0,8)

  8. Sinistra: 1,8% (-0,2)

  9. Europa Verde: 1,8% (-0,1)

  10. Astensione/Indecisi: 43,2% (+3,3)

La coalizione di Centrodestra sempre sopra quota 45%

Nonostante la flessione della Lega negli ultimi mesi, in concomitanza con l’arrivo della pandemia, la coalizione di Centrodestra continua a essere sopra quota 45% se vengono presi tutte e tre le forze politiche che la compongono: Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia. Sotto il 40% invece l’eventuale unione tra Partito democratico e Movimento 5 Stelle, che insieme non riescono a competere contro i tre partiti dell’area liberale. Se si prende come punto di riferimento un’ipotetica coalizione di Centrosinistra, con Pd – Italia Viva e Azione, non sarebbe raggiunto nemmeno il 30% delle preferenze complessive.

Sottolineiamo infine il dato relativo all’astensione (43,2%), in crescita di oltre 3 punti percentuali rispetto all’ultima rilevazione dei sondaggi Ipsos.

Leggi anche: Sondaggi politici al 17 giugno, risorge il PD, si schiantano i 5 Stelle

[email protected]

Argomenti: ,