Sondaggi politici al 28 aprile, Lega in calo, italiani favorevoli al coprifuoco

Nuovo appuntamento con i sondaggi politici del giorno, ecco le nuove intenzioni di voto.

di , pubblicato il
Sondaggi politici

Ennesimo appuntamento con i sondaggi politici dedicati alle intenzioni degli italiani in merito ai nostri partiti. Quale sarebbero le preferenze dei nostri concittadini se si votasse oggi 28 aprile? Scopriamolo insieme affidandoci allo studio effettuato da EMG per conto del programma di Reitre Cartabianca.

Sondaggi politici al 28 aprile

In controtendenza le rilevazioni di EMG, che vedono il Movimento 5 Stelle come secondo partito d’Italia. E dire che perde anche qualche dopo rispetto alla precedente settimana. Indubbiamente la presenza di Conte come leader del movimento ha giovato non poco, fermo restando che la Lega di Salvini si conferma primo partito d’Italia con circa 2 punti di vantaggio sui pentastellati inseguitori.

Entriamo ora nel vivo di questi sondaggi politici, perde lo 0,% Salvini, mentre il M5S scende dello 0,2%. Alle loro spalle Fratelli d’Italia con una Meloni sempre più lanciata che rimane stabile alla medesima percentuale della scorsa settimana. Quarto e quindi fuori dal podio il Partito Democratico che invece sale dello 0,1%. Stabile alle sue spalle Forza Italia. In crescita, anche se leggerissima, anche Italia Viva che registra un positivo +0,1% e inizia a vedere percentuali incoraggianti. Ma veniamo alla classifica,

Lega 21,9%

Movimento 5 Stelle 20,01%

Fratelli d’Italia 17,4%

PD 15,8%

Forza Italia 6,6%

Italia Viva 4,1%

Azione 3,1%

Eeuropa Verde 1,7%

Sinistra Italiana 1,6%

Cambiamo 1,3%

Sondaggi politici e non solo

Ma accantoniamo ora i sondaggi politici e dedichiamoci a qualcosa di diverso, pur rimanendo con i sondaggi di EMG. Vediamo ad esempio cosa ne pensano gli italiani in merito al nuovo governo Draghi. Alla domanda Quanta fiducia ha nel nuovo governo Draghi? i positivi sono il 40% del campione, i negativi il 51%, mentre il 9% dice che preferisce non rispondere. Comincia dunque a scricchiolare la fiducia degli italiani sul nuovo presidente del Consiglio.

E per quanto riguarda il coprifuoco alle 22? Giusto o sbagliato per i nostri connazionali? È stata un po’ l’annosa questione degli ultimi giorni, e ha scatenato addirittura l’ironia di De Luca, solitamente sempre incline a regole e restrizioni più ferree possibili per contrastare il Covid. Il 51% degli italiani comunque pensa che il coprifuoco alle 22 sia da mantenere così. Il 18% da ritardare. Il 26% da eliminare del tutto, e infine il 5% preferisce non rispondere.

Potrebbe interessarti anche Sondaggi politici al 27 aprile: Grillo affonda il M5S, la Lega in ripresa

Argomenti: ,