Sondaggi europee 2019: Lega vola, Pd avvicina il M5S

Il Movimento 5 Stelle perde quasi mezzo punto percentuale (-0,4 per cento), scendendo al 22,3 per cento.

di , pubblicato il
Il Movimento 5 Stelle perde quasi mezzo punto percentuale (-0,4 per cento), scendendo al 22,3 per cento.
I sondaggi per le prossime elezioni europee vedono la Lega Nord salire fino al 33 per cento. Il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini prosegue la sua cavalcata verso l’appuntamento delle Europee 2019, consapevole di quanto la Lega stia consolidando il proprio vantaggio nei confronti delle altre forze politiche, tra cui gli alleati di governo rappresentati dal Movimento 5 Stelle. Intanto nelle ultime ore la Lega è stata chiamata ad affrontare il caso Armando Siri (sottosegretario alle Infrastrutture), che attualmente risulta indagato per corruzione.
Salvini ha affermato di avere piena fiducia nell’operato del senatore leghista, mentre Di Maio ne ha chiesto le dimissioni. Fedele alla linea intransigente del Movimento 5 Stelle, il ministro ai Trasporti Danilo Toninelli ha ritirato le deleghe nei confronti di Siri. Dal canto suo, il leghista si è difeso affermando di non avere motivo per dimettersi, sottolineando l’appoggio del vicepremier Matteo Salvini, segretario del suo partito.

Movimento 5 Stelle giù

Il Movimento 5 Stelle perde quasi mezzo punto percentuale (-0,4 per cento), scendendo al 22,3 per cento. I grillini confermano il  trend negativo degli ultimi mesi e vedono assottigliarsi ancora il vantaggio rispetto al Partito democratico del neo segretario Nicola Zingaretti. Un altro scontro che si è acceso nelle ultime ore tra M5S e Lega riguarda Roma e la giunta capitolina presieduta dal sindaco Virginia Raggi. Nello specifico, la Lega contesta alla Raggi la gestione di Ama, dopo che sono state pubblicate alcune intercettazioni in cui il sindaco della capitale chiede a Lorenzo Bagnacani (ex presidente e amministratore delegato Ama, licenziato nel febbraio scorso dalla stessa giunta capitolina) di modificare il bilancio. Dal Messaggero: “Devi modificare il bilancio come chiede il socio. Tu lo devi cambiare comunque, anche se ti dicono che la luna è piatta”, così la Raggi parlò all’allora manager di Ama. Secondo la denuncia di Bagnacani, che ha presentato un esposto in procura sostenendo di aver ricevuto pressioni dal sindaco, Virginia Raggi spinse nel portare i conti di Ama in rosso per il rischio di privatizzazione della società attiva nei servizi ambientali controllata interamente dal Comune di Roma.

Pd al 21 per cento

Torna a salire il Partito democratico. Secondo l’ultimo sondaggio di YouTrend per conto di SkyTg24, il Pd è al 21,1 percento (+0,6 per cento rispetto all’ultima rilevazione che risale al 29 marzo scorso). Ad oggi la distanza con il Movimento 5 Stelle è di un solo punto percentuale.
Leggera flessione infine per Forza Italia e Fratelli d’Italia, rispettivamente al 9,9 per cento (-0,1 per cento) e 5,1 per cento (-0,2 per cento).
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,