Smettere di fumare grazie allo smartphone: chewing gum in crisi per colpa del telefonino

Lo smartphone ha mandato in crisi le gomme da masticare, può essere utile anche per smettere di fumare?

di , pubblicato il
Lo smartphone ha mandato in crisi le gomme da masticare, può essere utile anche per smettere di fumare?

Volete smettere di fumare? Lo smartphone potrebbe esservi d’aiuto. Chi fuma lo sa bene. Ci si ritrova in fila da qualche parte e per scongiurare la noia si accende la sigaretta. Lo smartphone ha già mandato in crisi il mercato dei chewing gum e magari potrebbe essere un valido aiuto anche per i fumatori incalliti. Vediamo perché.

Lo smartphone ha mandato in crisi le gomme da masticare

Da quando, nel 2007, è arrivato l’iPhone, e di conseguenza tutto il mondo degli smartphone negli anni seguenti, le gomme da masticare hanno letteralmente perso appeal agli occhi di chi fa la fila al supermercato. La vendita di chewing gum è drasticamente calata da quando i clienti hanno iniziato a sbirciare il telefono alla cassa invece che guardare gli scaffali con gli snack più disparati. E’ risaputo che quando si fa la fila alla cassa al supermarket, non raramente si può rimanere in fila anche 15 minuti. I supermercati, nel tempo, hanno sempre approfittato di questa situazione posizionando gli scaffali con le gomme da masticare, snack, giornali e dolcetti, proprio dove il cliente annoiato stava facendo la fila e immancabilmente ci si ritrovava con le cicche in tasca, acquistate più per inerzia che per desiderio vero e proprio. Da quando c’è il telefonino però tutto è cambiato e le vendite delle gomme da masticare sono crollate.

Questo è quello che è successo negli Usa e in Francia ma anche nel resto del mondo non è molto diverso. Ormai chi fa la fila per la spesa non ha più tempo per guardarsi intorno ma preferisce prendere lo smartphone e collegarsi a Facebook, messaggiare su Whatsapp, guardare le previsioni meteo, cercare informazioni su Google, scovare l’ultima foto su Instagram o twittare.

Insomma, in pochi fanno caso agli snack poiché il telefonino ruba tutta l’attenzione. La stessa pratica potrebbe essere applicata alle sigarette: mentre si è in fila da qualche parte, magari non al supermercato visto che è vietato, invece che accendere la sigaretta basterebbe “accendere” lo smartphone. Servirebbe a far smettere di fumare secondo voi?

Ti potrebbe interessare anche l’articolo Phubbing, il nuovo fenomeno social 

Argomenti: