Sintomi covid e tampone negativo, ecco cosa sta succedendo con la variante Omicron 5

Sintomi covid e tampone negativo, lo strano fenomeno con la variante Omicron 5.

di , pubblicato il
Covid

Aumentano i casi di tamponi negativi nonostante i sintomi del covid presenti. Sempre più persone stanno raccontando di avere sintomi del covid-19 a causa della nuova ondata conseguenza della variante Omicron 5 ma di avere un tampone negativo. Una volta che i sintomi stanno scomparendo, il tampone diventa positivo.

Sintomi covid e tampone negativo, lo strano fenomeno con la variante Omicron 5

Tra le ipotesi che vanno per la maggiore legate a questo strano fenomeno, un comportamento del nostro sistema immunitario spiega la rubrica della federazione dell’Ordine dei medici:

“Si pensa che i sintomi precedano il risultato positivo ai test perché oggi il sistema immunitario si attiva molto più velocemente contro il virus. All’inizio della pandemia, i contagi avvenivano tra persone che non avevano mai preso prima Sars-CoV-2 e che non erano vaccinate, e il virus poteva agire indisturbato per diversi giorni prima che l’infezione fosse tale da essere rilevata dal sistema immunitario”

Ad oggi, invece, la reazione al virus è molto più immediata e rapida, anche grazie alla vaccinazione e l’esposizione al virus. Alcune persone pur presentando sintomi, quindi, presentano un tampone negativo “perché la carica virale non è ancora sufficiente rispetto alla sensibilità del test”.

Anche il test fai da te possibile “colpevole”

Un’altra ipotesi è riferita al fatto che un accumulo minore di particelle virali nelle cellule del naso crea più probabilità di falsi negativi. Da non trascurare il fatto che molte persone usano i test fai da te che non di rado crea falsi negativi.
Intanto, gli esperti sono convinti che il picco causato dalla variante Omicron 5 è in arrivo o già superato e questo significa che nei prossimi giorni si dovrebbe iniziare a notare una discesa dei casi o comunque una curva stabile senza salite.

Nonostante tutto a preoccupare, dopo Omicron 5 che è diventata dominante, adesso è la nuova variante Centaurus a creare nuovi timori. In arrivo dall’India e ancora più contagiosa di Omicron, di cui è una sottovariante, Centaurus potrebbe provocare una nuova ondata in autunno.

Argomenti: ,