Shopping online, le nuove regole: addio a prezzi e pubblicità ingannevoli

Arrivano le nuove regole per garantire i diritti dei consumatori che acquistano online: addio costi nascosti e pubblicità ingannevoli.

di , pubblicato il
Arrivano le nuove regole per garantire i diritti dei consumatori che acquistano online: addio costi nascosti e pubblicità ingannevoli.

A partire dal 14 giugno 2014 entreranno in vigore le nuove norme che regoleranno le vendite online e che andranno a tutelare i consumatori, come previsto dal decreto legislativo del Governo Letta dello scorso febbraio. Le novità principali riguardano i contratti a distanza, in modo particolare quelli stipulati fuori dai locali commerciali e via internet. L’Autorità garante della concorrenza che vigila sull’applicazione delle norme ha stilato un vademecum i cui punti principali sono di seguito stilati. Il testo completo, che può essere consultato sul sito dell’Autority, sottolinea che i prodotti come ricette, suonerie, oroscopi, giochi elettronici pubblicizzati come gratuiti non potranno più nascondere abbonamenti a pagamento. I contratti telefonici a distanza prima di essere conclusi definitivamente dovranno essere accettati e controfirmati anche per iscritto o con firma elettronica per essere considerati validi. La nuova normativa tenderà a produrre anche una maggiore trasparenza dei prezzi che dovranno essere comprensivi di tutte le voci di pagamento, compreso il diritto di recesso entro 14 giorni in caso di ripensamento dell’acquirente (fino ad ora il tempo di ripensamento dell’acquirente era di 10 giorni). I rimborsi in caso di recesso daranno più veloci: il consumatore avrà il diritto di ricevere il rimborso, quando esercita il diritto di recesso, entro 14 giorni con la stessa forma di pagamento che aveva usato per pagare la merce in acquisto.

Argomenti: