Sempre più nomadi digitali in Italia: ecco le mete più ambite per lavorare ovunque

Nomadi digitali, le mete preferite per chi ama lavorare ovunque, ecco quali sono.

di , pubblicato il
Nomadi digitali

Il numero dei nomadi digitali in Italia è in continuo aumento. Soltanto nel 2021, ad esempio, 2 milioni di persone hanno abbandonato volontariamente il loro posto da dipendenti, che significa anche +33% di abbandoni in più rispetto al 2020. Per definizione, i nomadi digitali sono persone che si allontanano o ripudiano la vita da ufficio per lavorare ovunque ci sia una connessione a Internet. E di posti che garantiscono una presenza online ce ne sono sempre di più nel mondo.

Quanti sono i nomadi digitali

A livello di numeri, o meglio di persone che hanno scelto di diventare nomadi digitali, l’Italia è davanti persino a francesi e tedeschi. Lo ha stabilito una recente indagine condotta da Volagratis.com, secondo cui i nomadi digitali italiani sono l’8,4%, quelli tedeschi il 7,8%, mentre i francesi il 5,7%.

E se allarghiamo la prospettiva, prendendo in considerazione chi sogna un giorno di staccarsi dal lavoro d’ufficio, la percentuale sale al 64,4%. Di questi, il 21,3% si sta già informando su come trasformare il sogno in realtà, il restante 43,1% preferisce sognare a occhi aperti.

Lavorare ovunque ci sia una connessione Internet attiva significa anche non avere confini geografici. Il grande vantaggio di diventare nomadi digitali è infatti quello di poter lavorare anche in una destinazione da sogno, non avendo alcun vincolo con l’Italia.

Nomadi digitali, le mete preferite per chi ama lavorare ovunque

Sempre l’agenzia online Volagratis ha individuato le mete più ambite dagli italiani per realizzare il loro sogno:

-Isole Canarie: clima mite durante tutto l’anno, costo della vita ridotto, eccellente connessione Internet, numerose attività sportive da praticare all’aperto;
-Lisbona: clima mite, costo della vita ridotto rispetto a quello di molte altre capitali europee, fascino innegabile;
-Bali: esperienza per il benessere sia del corpo che della mente, coworking houses (abitazioni in cui è possibile affittare una camera e vivere a stretto contatto con altri nomadi digitali;
-Buenos Aires: residenza temporanea fino a un anno grazie al digital nomad visa, poche spese, ottima cucina, panorami mozzafiato;
-Croazia: residenza temporanea fino a 365 giorni con un visto dedicato, fascino delle grandi città e mare;
-Maiorca: mare tutto l’anno, ottima cucina e numerose attività sportive da svolgere all’aperto;
-Liguria: tanti spazi di coworking (come a Sanremo), borghi telematici (vedi Colletta di Castelbianco), fibra ottica.

Argomenti: ,