'Scuola, il Covid fa di nuovo paura: DAD e quarantena con un solo caso

Scuola, il Covid fa di nuovo paura: cambiano le regole, DAD e quarantena con un solo caso

Crescono i casi di Covid nella scuola e le regole cambiano di nuovo: in DAD e quarantena con un singolo caso. Ma le scuole potrebbero essere chiuse.

di , pubblicato il
scuola covid

Cambiano le regole per la scuola qualora ci sia un caso da Covid-19. Quarantena e la didattica a distanza scatteranno infatti con un singolo caso confermato in classe. Nella giornata di ieri, è stata emanata da parte del Ministero dell’Istruzione una circolare che annuncia le nuove regole. Eccole: “Aggiornamento delle indicazioni per l’individuazione e la gestione dei contatti di casi di infezione da SARS-CoV-2 in ambito scolastico”. A meno di un mese dall’approvazione delle ultime direttive, il governo ha deciso di fare un clamoroso dietrofront, a causa della possibile diffusione della variante Omicron. Di quest’ultima si sa ancora molto poco ma la certezza è l’aumento vertiginoso di casi soprattutto nella scuola.

Scuola e Covid: cosa sta succedendo?

La DAD sta tornando e, secondo alcuni esperti, non poteva essere altrimenti. I focolai nelle scuole stanno crescendo. Soltanto in Lombardia, ad esempio, si è passati in due settimane da 842 a 2.542 contagi con ben 902 classi in quarantena e didattica a distanza. La situazione Covid sta peggiorando rapidamente e in Campania si sta pensando di anticipare la chiusura prenatalizia. E mandare, quindi, tutti gli studenti in DAD a partire dall’8 dicembre.

I dati dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) sono chiari: i casi di Covid aumentano in tutte le fasce d’età. In particolar modo nella popolazione al di sotto dei 12 anni, dove nel periodo dall’8 al 21 novembre si sono registrati più di 31mila nuovi casi.

La nuova circolare e le regole Covid per la scuola: quarantena e DAD con un solo caso

Le parole del ministro dell’Istruzione che, all’inizio dell’anno scolastico, aveva dichiarato “Mai più Dad” sono state sconfessate dai numeri e dai dati.

Il ritorno alla didattica a distanza è possibile, e con l’ultima circolare del Ministero dell’Istruzione diverrà realtà con un solo caso accertato di Covid in classe. L’allarme era stato già lanciato dall’Associazione dei presidi e dai sindacati, ma adesso cambia tutto Niente quarantena selettiva con due casi e prosecuzione delle lezioni in presenza con un solo caso. Al primo contagio accertato si va tutti in DAD.

Nella circolare si legge che “ultimamente si sta assistendo ad un aumento rapido e generalizzato del numero di nuovi casi di infezione da SARS-CoV-2″. Prosegue dicendo che “anche in età scolare, con una incidenza (casi/popolazione) settimanale ancora in crescita e pari a 125 per 100.000 abitanti (19/11/2021 – 25/11/2021)“. E conclude “valore ben lontano dal quello ottimale di 50 per 100.000, utile per un corretto tracciamento dei casi“.

Il mutamento della situazione epidemiologica ha portato alla sospensione del precedente protocollo di “sorveglianza con testing”. La quarantena, quindi, si attiverà per tutti i soggetti che possono essere considerati contatti stretti all’interno di una classe. E quindi anche per un singolo caso tra studenti o personale scolastico. Il Dirigente Scolastico sarà così autorizzato a disporre la DAD nell’immediatezza, fermo restando le valutazioni sanitarie dell’ASL di competenza in ordine all’individuazione dei soggetti da considerare contatti stretti che dovranno essere sottoposti a quarantena.
Leggi anche: Concorso ordinario scuola infanzia e primaria 2021: data prove e modalità svolgimento
[email protected]

Argomenti: ,