Sciopero trasporti 18 e 24 gennaio 2020: orari e motivazioni protesta

Il 18 gennaio ci sarà uno sciopero dei bus a Taranto e Rimini mentre il 24 gennaio quello del trasporto urbano a Torino.

di , pubblicato il
Il 18 gennaio ci sarà uno sciopero dei bus a Taranto e Rimini mentre il 24 gennaio quello del trasporto urbano a Torino.

Sabato 18 gennaio 2020 ci sarà uno sciopero dei bus sia a Taranto che a Rimini con modalità ovviamente diverse. Il 24 gennaio, invece, ci sarà quello del trasporto urbano a Torino contro il piano industriale di GTT. Ecco le primo info in merito nonché gli orari dello stop e le motivazioni.

Sciopero bus Amat Taranto 18 gennaio

Sabato 18 gennaio 2020 si fermeranno per 4 ore i bus Amat dalle ore 20 alle ore 24 per lo sciopero indetto dai sindacati di categoria Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Faisa/Cisal e Sinai. Le motivazioni riguardano la scarsa qualità delle relazioni industriali con azioni unilaterali, il mancato rispetto del programma di esercizio, la sicurezza non buona dei luoghi di lavoro e le problematiche riguardanti gli impianti fissi.

Stop a Rimini il 18 gennaio

Anche a Rimini ci sarà una protesta il 18 gennaio. Sabato i mezzi della Start Romagna resteranno fermi dalle ore 9 alle ore 13. Durante tale orario non sarà garantito lo svolgimento del trasporto pubblico locale ma sarà assicurato quello di trasporto scolastico con lo scuola bus. Lo stop quindi inciderà sul piano della mobilità in vista delle giornate Sigep. Dal 19 al 23 gennaio, infatti ci sarà l’evento professionale più importante al mondo dedicato al gelato artigianale e all’arte del dolce.

Nelle ore di protesta verranno esclusi i servizi offerti da Start durante tale manifestazione e quindi il Metromare, che collega ogni venti minuti le stazioni ferroviarie di Rimini e Riccione con fermate intermedie tra cui quella di Miramare. Ricordiamo che dalla stazione delle Ferrovie dello Stato di Rimini ci saranno due soluzioni oltre al treno Sigep organizzato da Ieg. Parliamo della linea 9 e del Metromare Shuttle 9/Fiera le cui corse ci sono dalle 8 alle 19 ogni venti minuti senza fermate intermedie. Tutte le informazioni dettagliate potranno essere consultate sul sito startromagna.it, ecco il link.

Sciopero Torino di 24 ore il 24 gennaio

Per il 24 gennaio che cadrà di venerdì è stato confermato lo sciopero del trasporto rubano di 24 ore a Torino dalle sigle sindacali di base Ugl e Usb. La protesta è contro il piano industriale di GTT.

Lo stop ci sarebbe dovuto essere già da tempo ma poi è stato spostato a seguito dell’incontro con gli assessori ai Trasporti della Regione e del Comune. La motivazione è che il piano industriale non rilancia l’azienda anzi mira all’abbassamento del costo del lavoro con l’esternalizzazione delle linee ad aziende come la Canova. Michele Schifone del sindacato USB comunica inoltre che molti degli autisti dei cinque depositi di Torino dalle 6 del mattino alle 8 restano senza vetture a disposizione perché sono guaste. Ciò quindi crea delle gravi ripercussioni sul trasporto pubblico cittadino e la cosa è grave ed insostenibile.

Leggete anche: Calendario sciopero gennaio 2020: si inizia con trasporti, aerei, scuola, sanità ed anche con le poste

[email protected]

Argomenti: ,