Sciopero scuola 27 febbraio, lezioni a rischio per protesta docenti

Sciopero dei docenti e del personale ATA il 27 febbraio, lezioni a rischio in tutta Italia.

di , pubblicato il
Sciopero dei docenti e del personale ATA il 27 febbraio, lezioni a rischio in tutta Italia.

Si ferma la scuola il 27 febbraio per lo sciopero dei docenti e del personale ATA. Lezioni fortemente a rischio nella giornata di mercoledì in tutta Italia. Il fermo è promosso da Unicobas e appoggiati dai sindacati Cgil, Cisl e Uil.

Sciopero scuola del 27 febbraio

Lezioni a rischio nella giornata di mercoledì 27 febbraio, professori, maestri e perfino il personale ATA dirà stop per dare un chiaro segnale contro la regionalizzazione degli istituti scolastici e delle università.

Anche ANIEF si associa alla protesta promossa da Unicobas, e comunica: “invitiamo tutto il personale della scuola, di ruolo e non, a incrociare le braccia il 27 febbraio e l’8 marzo per difendere l’istruzione statale contro ogni progetto di regionalizzazione e per dire basta alla stagione degli aumenti-farsa e del precariato senza fine.”

Tra gli argomenti nell’occhio del ciclone e messi in luce dalla protesta, oltre alla regionalizzazione, anche quello dell’autonomia differenziata, altro punto che vede storcere il naso sia i docenti che i sindacati. Ecco invece il comunicato rilasciato da Unicobas:

“i partiti del Governo pentalegato avevano promesso di abrogare la mala-scuola renziana. Invece hanno conservato la chiamata per competenze e lo strapotere dei dirigenti sull’utilizzo degli insegnanti, il bonus discrezionale, un organico potenziato senza futuro né limiti alle supplenze, e intendono peggiorare di molto la già gravissima situazione creando un’istruzione pubblica di serie ‘a’ e serie ‘b’ a seconda della ricchezza regionale, con contratti separati per docenti ed ata secondo le aree geografiche.“

Potrebbe interessarti anche: Area B a Milano, dal 25 febbraio al via: lista veicoli che non potranno circolare

Argomenti: ,