Sciopero generale 14 novembre 2012: no all’austerità

Giornata di mobilitazione nazionale per la Cgil il 14 novembre: 4 ore di astensione dal lavoro per protestare contro l'austerità.

di , pubblicato il
Giornata di mobilitazione nazionale per la Cgil il 14 novembre: 4 ore di astensione dal lavoro per protestare contro l'austerità.

Lo sciopero generale a cui la Cgil ha aderito è stato proclamato dalla CES, la Confederazione Europea dei Sindacati, per il 14 novembre, e prevede una giornata di mobilitazione europea contro i tagli della spesa pubblica che spingono alla austerità previsti da quasi tutti i siti dell’Unione Europea. In Italia soltanto la Cgil ha aderito proclamando uno sciopero generale di 4 ore per tutte le categorie. Fanno eccezione il pubblico impiego e le categorie della conoscenza che si asterranno dal lavoro per l’intera giornata, il comparto scuola ha già provveduto, tramite una specifica circolare.  

La Cgil al fianco dei sindacati europei

Quindi la mobilitazione della Cgil continua, questa volta al fianco dei sindacati europei, proclamando uno sciopero di 4 ore in concomitanza con la mobilitazione europea “Per il lavoro e la solidarietà contro l’austerità”. Questa volta Susanna Camusso non solo vuol cambiare le direttive del governo Monti, a partire dalla legge di stabilità, ma protesta per cambiare anche le politiche europee. La Camusso ha cercato di convincere, senza risultati, nella mobilitazione anche CISL e UIL. La Cgil dichiara che l’austerità non funziona è che si ha bisogno di un cambio di rotta attraverso un patto sociale, con un dialogo sociale, a livello europeo sono ben 25 milioni di persone a non avere un lavoro e in alcuni paesi il tasso di disoccupazione dei giovani supera addirittura il 50%.  

Argomenti: