Sciopero benzinai 13 e 14 maggio: nuovo blocco durante fase 2

Indetto uno sciopero dei gestori di servizio nelle autostrade per la metà di maggio.

di , pubblicato il
Indetto uno sciopero dei gestori di servizio nelle autostrade per la metà di maggio.

Dopo mesi di tranquillità sul fronte scioperi, il 13 e 14 maggio potrebbe esserci il primo dalla fine del lockdown. A scioperare saranno i gestori di servizio nelle autostrade ossia i benzinai. La protesta è stata indetta da Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio che hanno accusato di essere stati lasciati soli e senza alcun sostegno. 

I motivi dello sciopero il 13 e 14 maggio 

Possibili disagi per chi viaggerà in autostrada il 13 e 14 maggio a causa di uno sciopero indetto per queste date e che prevede la chiusura delle aree di servizio. Nel comunicato si legge: “Nove settimane di lockdown di assoluta sofferenza, lasciati completamente soli a presidiare sulle strade il territorio a rischio della propria incolumità ed accollandosi ogni onere economico e finanziario necessario a garantire la distribuzione di energia e di carburanti per assicurare il trasporto delle persone e delle merci. I gestori non chiedevano altro che condividere responsabilità e oneri con il Governo e l’intera filiera composta da tanti soggetti economici -concessionari autostradali primi fra gli altri- con ben altra solidità ed una incommensurabilmente maggiore remunerazione”.  

Sciopero ed emergenza coronavirus

Lo sciopero dei benzinai del 3 e 14 maggio è quindi legato alla situazione causata dall’emergenza coronavirus. Negli ultimi due mesi, nonostante il calo del prezzo del petrolio, i consumi degli automobilisti sono scesi in maniera vertiginosa e i gestori delle aree di servizio stanno operando in perdita senza sapere quando la situazione tornerà alla normalità. Non è quindi un caso che lo sciopero cadrà proprio quando l’emergenza è terminata, una protesta che era stata comunque già annunciata quando i benzinai avevano lamentato di essere stati trascurati da Governo, concessionari autostradali, compagnie petrolifere e retisti.

Per ora non ci sono informazioni sugli orari ma solo sulle date: mercoledì 13 e giovedì 14 maggio a rischio quindi le stazioni di servizio nelle autostrade.

Leggi anche: Coronavirus, i report shock dei servizi segreti: come la Cina avrebbe nascosto tutte le prove

[email protected]gi.it

Argomenti: ,