Salame veneto richiamato da Ministero della Salute per rischio salmonella

Salame veneto ritirato dal mercato, il Ministero della Salute richiama prodotto per rischio microbiologico.

di , pubblicato il
Salame veneto ritirato dal mercato, il Ministero della Salute richiama prodotto per rischio microbiologico.

Richiamato un nuovo prodotto in data 2 ottobre dal Ministero della Salute. Si tratta di un lotto di Salame veneto a marchio Il tagliere del Re. Rischio microbiologico relativo a salmonella.

Salmonella, richiamato salame veneto

Salame veneto da 500 g richiamato dal Ministero della Salute, il prodotto è stato commercializzato dalla società Aldi srl e prodotto dalla ditta Becher Spa nello stabilimento di Via Povegliano a Ponzano Veneto, in provincia di Treviso.

Il lotto interessato dal richiamo è il numero 1190528 (indicato in alcuni casi anche con 0528) e riguarda tute le date di scadenza.

Durante le analisi sono state riscontrate alcune tracce di salmonella. E’ quindi assolutamente sconsigliato consumare il prodotto, qualora lo aveste già acquistato. In effetti, il salame era stato messo in offerta già dal 24 settembre, e la catena Aldi aveva provveduto poi già a suo tempo a ritirarlo dal mercato per tale potenziale rischio. Solo negli ultimi giorni però abbiamo potuto prendere visione della decisione del Ministero della Salute.

Ad ogni modo, previsto il rimborso per coloro che consegneranno il prodotto in questione nei punti vendita, anche senza scontrino. Inoltre, per ulteriori informazioni e chiarimenti sul lotto interessato, vi invitiamo a contattare il servizio clienti ALDI al seguente numero telefonico: 800 370 370 (lun-ven 08:30-17:00, sab 08:00-14:00).

Potrebbe interessarti anche Celiachia in aumento in Italia, sottovalutarla può essere devastante

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.