Rivoluzione traffico a Milano: ok alla bici contromano e strade urbane ciclabili

A Milano grandi cambiamenti per incentivare la mobilità green: arrivano le strade urbane ciclabili.

di , pubblicato il
A Milano grandi cambiamenti per incentivare la mobilità green: arrivano le strade urbane ciclabili.

La mobilità a Milano diventa sempre più green e per combattere l’inquinamento si pensa sempre di più a favorire monopattini elettrici, e-bike, biciclette classiche e mezzi a zero emissioni. Grazie al bonus mobilità, di cui è stata fissata anche la data per la richiesta, in genere si cerca di incentivare veicoli non inquinanti creando anche 35 km di pista ciclabile.

Come cambia la mobilità con le strade urbane ciclabili

Pochi giorni fa, abbiamo visto com’è cambiato il codice della strada con l’approvazione del Dl Semplificazioni e soprattutto la rivoluzione che riguarda i netturbini che possono anche fare le multe.

 Tra le varie novità, anche l’introduzione di strade urbane ciclabili, ossia una strada in cui le auto possono viaggiare a velocità limitata, massimo 30 km/h, e dove avranno la priorità le biciclette. Con un post su Facebook, l’assessore alla mobilità Marco Granelli ha parlato di passaggio storico: “Bici e pedoni saranno in strada più sicuri accanto alle auto. Era l’estate 2017 quando misi alla mia bici un fiocco bianco, quello della campagna ‘codicedisicurezza’, me lo diede Guia Biscaro presidente di Fiab, e da quel giorno è partito il mio impegno. Oggi il Codice lo abbiamo cambiato”.

 

In merito alla città di Milano, le strade urbane ciclabili saranno usate per specifiche zone: “I controviali come Zara-Testi, Certosa, Famagosta-Cermenate, Romagna-Campania-Mugello-Molise, Palmanova, Sempione e magari anche nei centri storici dei quartieri di Milano dove ci sono vie strette a senso unico” ha spiegato l’assessore.

Previsto un doppio senso ciclabile

Interessante anche la parte in cui viene previsto un doppio senso ciclabile, che fino ad ora era permesso solo in alcune situazioni.

D’ora in avanti, il Comune potrà decidere di realizzare una corsia ciclabile sul lato sinistro della strada a senso unico, dunque un doppio senso ciclabile contraddistinto dal simbolo delle bici. I ciclisti potranno così andare nello stesso senso delle auto e nell’altro senso camminare dentro la corsia dedicata. Infine, sono previste anche nuove piste ciclabili in cui le auto potranno accedere ma solo se la strada è molto stretta per la sosta.

Leggi anche: Rivoluzione multe auto: ora le faranno anche gli spazzini, ecco le novità

[email protected]

 

Argomenti: ,