Rincari prezzi benzina e diesel: in arrivo la stangata sulle vacanze dell’estate 2021

Prezzi dei carburanti in salita, così impattano sulle vacanze estive.

di , pubblicato il
Rincari benzina e diesel

Le vacanze estive degli italiani rischiano di diventare una stangata a causa del rialzo dei prezzi della benzina e diesel. Il ministero dello Sviluppo Economico ha infatti pubblicato i dati settimanali con i prezzi del carburante e l’aumento sembra palese.

Prezzi benzina e diesel: di quanto sono aumentati

La benzina è arrivata a costare 1,605 euro al litro, il gasolio 1,465 euro in self service. Un rincaro non indifferente che ha portato anche alle proteste delle associazioni dei consumatori. Unione Nazionale Consumatori, infatti, sostiene che in 5 mesi il pieno di benzina è aumentato di 8,20 euro e quello del diesel 7,29 euro. In un anno, quindi, si paga di più rispettivamente 197 e 175 euro. Rispetto allo scorso anno il pieno di benzina costa 11 euro in più mentre il gasolio 10,80 euro in più che su base annua significa 273 euro per la benzina e 259 euro per il gasolio. Il rincaro, di fatto, è stato sottolineato anche dal Codacons come ha sottolineato il presidente Carlo Rienzi:

“Da due anni e mezzo l’inflazione non raggiungeva certi livelli, ma sulla forte ripresa dei prezzi al dettaglio pesa come un macigno la corsa dei beni energetici, con i carburanti che alla pompa costano oltre il 16% in più rispetto allo scorso anno”

I prezzi del carburante sono aumentati e impattano sulle vacanze

Ovviamente, il rincaro del carburante avrà un impatto molto pesante sulle vacanze degli italiani. Infatti, anche quest’anno la maggior parte andranno in vacanza in auto, che sarà il mezzo principale per gli spostamenti, molto più del treno o dell’aereo. La pandemia, di fatto, sta ancora bloccando la fiducia degli italiani a spostarsi con altri mezzi pubblici, basti pensare che le compagnie aeree stanno lanciando tariffe piuttosto basse anche in alta stagione per conquistare i clienti.

I prezzi in aumento del carburante, quindi, andranno a pesare molto sugli spostamenti degli italiani per le vacanze: almeno 8 italiani su 10 andranno in vacanza usando l’auto e secondo i dati Istat di maggio, il prezzo per un pieno sarà da 78 euro per il diesel e 85 per la benzina. Lo ha fatto notare Uecoop, secondo cui il pieno degli italiani è tra i più cari al mondo e ha un peso non indifferente nei bilanci delle famiglie.
Bisogna anche considerare che almeno in Italia il prezzo del carburante varia molto in base alla pompa, il fatto che sia servito o self ma anche, ad esempio, se si fa benzina in autostrada.

Ai rincari del carburante, vanno aggiunti quelli delle case vacanze e in genere delle strutture ricettive a causa della domanda in aumento. Scenari immobiliari aveva analizzato i prezzi di appartamenti e villette in affitto per le vacanze dove si nota “un incremento che va dal 2,5% nelle località minori, fino ad arrivare a un 4-5% nelle località di maggior pregio”. Dunque per chi questa estate si sposterà in auto e deciderà di soggiornare nelle case vacanza la stangata sembra dietro l’angolo.

Vedi anche: Vacanza a 2 euro al giorno: l’iniziativa del borgo di San Mauro La Bruca

[email protected]

Argomenti: ,