Rientro a scuola a settembre: tre scenari in base all’andamento della crisi sanitaria, il caso di Lecco

Anticipazioni su protocollo di sicurezza per ritorno a scuola a settembre: sono tre gli scenari, importante il caso dell’Ufficio Scolastico di Lecco.

di , pubblicato il
Anticipazioni su protocollo di sicurezza per ritorno a scuola a settembre: sono tre gli scenari, importante il caso dell’Ufficio Scolastico di Lecco.

Mentre nella giornata di oggi 17 giugno inizia la Maturità 2020 ai tempi del Covid, il quotidiano IlSole24Ore ha riportato quello che potrebbe essere il contenuto del protocollo di sicurezza al quale sta lavorando il Ministero per il rientro a scuola a settembre.

Il documento potrebbe essere diffuso la settimana prossima e sono tre gli scenari che vengono predisposti a seconda dell’andamento della crisi sanitaria ed epidemiologica.

Importante anche il caso dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Lecco che ha messo in campo un gruppo di lavoro su come strutturare la didattica a partire da settembre.

I tre scenari del rientro a scuola a settembre nel protocollo di sicurezza del Ministero

Secondo quanto riportato da IlSole24Ore, ecco quali sarebbero i tre scenari possibili per il ritorno a scuola a settembre in sicurezza:

  • Lo scenario senza mascherine: qualora i contagi dovessero arrivare a zero o prossimi allo zero, gli studenti avrebbero la possibilità di frequentare senza mascherine, ma si continuerebbero a rispettare le norme sugli assembramenti e sull’igiene personale e dei locali
  • Lo scenario con distanziamento sociale e mascherine: qualora ci dovessero essere contagi sul territorio in cui si trova l’istituzione scolastica, le mascherine andrebbero utilizzate anche in classe, sia da parte degli studenti (di età superiore a 6 anni) che dei docenti, la norma riguarderebbe anche il personale ATA; in questo caso, le scuole organizzeranno spazi aggiuntivi per le lezioni, oltre a prevedere ingressi scaglionati e la riduzione dell’unità oraria al di sotto di 60 minuti
  • Lo scenario con nuova pandemia: qualora si dovesse nuovamente diffondere il virus in maniera pandemica, allora le scuole chiuderebbero nuovamente e si utilizzerebbe la didattica a distanza

Al momento, non è stata ancora resa noto il calendario di inizio delle lezioni a settembre: la data che proporrà il Ministero sembra essere il 14 settembre, ma a decidere dovranno essere le Regioni.

Il caso di Lecco: ecco come ci si prepara per il rientro a scuola a settembre

Mentre, dunque, si è in attesa del protocollo di sicurezza finale del Ministero, alcune istituzioni locali hanno messo in campo dei gruppi di lavoro per valutare i possibili scenari del ritorno a scuola a settembre. Il documento che discutiamo è stato prodotto dall’Ufficio Scolastico Territoriale di Lecco e sottoposto all’Anci Lombardia. Ecco quali sono le indicazioni:

  • Scuola dell’infanzia: lezioni per piccoli gruppi e soltanto al mattino; ingressi scaglionati con genitori che rimarranno nei pressi della scuola; i pasti consumati in aule apposite (per evitare assembramenti)
  • Scuola primaria: lezioni con classi ridotte e solo al mattino (salvo nelle scuole in cui è possibile l’orario continuato); frequenza di 4 ore dal lunedì al sabato; due insegnanti a classe per tre giorni ciascuno a settimana; nessun servizio mensa
  • Scuola secondaria di primo grado: lezioni di 45 minuti con classi ridotte alla metà con l’altra metà che seguirà a distanza – dunque, modello misto di didattica in presenza e online.

[email protected]

Argomenti: ,