Ricoveri Covid in crescita, salgono anche le terapie intensive

Si complica improvvisamente la situazione ricoveri Covid, secondo giorno di aumento delle ospedalizzazioni.

di , pubblicato il
Covid

Secondo giorno di fila per la crescita dei ricoveri Covid, la situazione non sembra delle migliori e c’è addirittura chi teme una seconda ondata. i ricoveri ordinari sono cresciuti di 228 unità, + 2 invece le terapie intensive.

Ricoveri Covid, contagi regione per regione

Passiamo ora a commentare i nuovi contagi, i positivi registrati nelle ultime 24 ore sono 28.900, con un tasso di positività che arriva al 14,1%, sempre troppo alto, anche se in calo dello 0,7% rispetto alla giornata precedente. Aumentano però anche il numero dei morti, sono 129. Insomma, il quadro di questa nuova giornata di Covid non è certo esaltante e, come dicevamo, c’è chi teme l’insorgere di una nuova ondata, anche se sembra improbabile, visto che il freddo a giorni dovrebbe iniziare ad allentare la sua morsa, e sarebbe anche ora, visto che siamo a metà marzo. Ma vediamo finalmente la situazione regione per regione:

Lombardia: +2.336
Veneto: +1.750
Campania: +2.806
Emilia Romagna: +2.002
Lazio: +3.739
Piemonte: +1.892
Toscana: +1.769
Sicilia: +2.516
Puglia: +3.346
Liguria: +517
Marche: +906
Friuli-Venezia Giulia: +245
Abruzzo: +687
Calabria: +1.547
Umbria: +795
P.A Bolzano: +305
Sardegna: +1.020
P.A Trento: +113
Basilicata: +388
Molise: +219
Valle d’Aosta: +5

Potresti essere interessato anche a Variante Omicron 2 e allerta Deltacron, sei nuovi sintomi che fanno sospettare il contagio

Argomenti: