Richiamo Cereali Despar, lotto ritirato dal mercato

Cereali Despar ritirati dal mercato, ecco il motivo del richiamo da parte del Ministero della Salute.

di , pubblicato il
Cereali Despar ritirati dal mercato, ecco il motivo del richiamo da parte del Ministero della Salute.

Nuovo richiamo alimentare pubblicato sul sito del ministero della Salute, stavolta si tratta dei Crerali a marchio Despar Vital. Scopriamo di che lotto si tratta e quali sono i motivi del ritiro dal mercato.

Cereali Despar richiamati

Il prodotto richiamato è venduto in confezioni da 375 grammi con lotto di produzione P 16/04/2020 e termine minimo di conservazione 16/10/2021. Si tratta dei cereali a marchio Despar Italia C.a.r.l. prodotti da Molino Nicoli Spa nello stabilimento di via Antonio Locatelli 6, a Costa di Mezzate, in provincia di Bergamo.

Ma qual è il motivo del richiamo? Sul PDF rilasciato dal sito si legge: “PROBLEMATICA DI ERRATO CONFEZIONAMENTO: L’ASTUCCIO IN VENDITA NON CONTIENE LA VERSIONE “CLASSICA” DEL PRODOTTO, MA QUELLA CON “CIOCCOLATO FONDENTE”. IL “CIOCCOLATO” CONTIENE “LECITINA DI SOIA”, ALLERGENE NON DICHIARATO IN ETICHETTA”.

Quindi, allergene non dichiarato in etichetta, le persone quindi allergiche a questa sostanza sono invitate a non consumare il prodotto, ma a riportarlo al punto vendita per il rimborso. Sempre nelle avvertenze del PDF infatti si legge: “La data di scadenza del prodotto è stampata sulla patella superiore dell’astuccio. Il richiamo si riferisce solo al prodotto menzionato e limitatamente alla scadenza indicata (16/10/2021). I consumatori che avessero acquistato tale prodotto sono pregati di riportarlo e riconsegnarlo al punto vendita”.

Potrebbe interessarti anche Scuola, rientro a settembre per bambini e adolescenti: tutte le novità in arrivo

Argomenti: , ,