Richiamati dal Ministero della Salute nota farina e salame per rischio chimico e microbiologico

Numero lotto, marca, data di scadenza e motivazioni della farina e del salame richiamati dal Ministero della Salute.

di , pubblicato il
Numero lotto, marca, data di scadenza e motivazioni della farina e del salame richiamati dal Ministero della Salute.

Sul sito ufficiale del Ministero della Salute sono stati inseriti nuovi avvisi di richiamo: il primo riguarda un noto salame mentre l’altro un mix a base di farina di castagna. Per il primo il richiamo è per rischio microbiologico mentre per il secondo per rischio chimico.

Detto ciò, ecco le marche interessate, il numero di lotto, la scadenza e le indicazioni fornite dal Ministero della Salute.

Salame richiamato: le info del Ministero della Salute

In data 16 luglio 2020, il Ministero della Salute ha richiamato il salame “casereccia sotto vuoto” commercializzato dalla Savelli Salumi e Carni che è anche produttrice. La sede dello stabilimento è via Della Stazione numero 29 Norcia in provincia di Perugia. Il marchio di identificazione dello stabilimento/produttore è IT E8M29 CE, il lotto di produzione è il 192/20 mentre la data di scadenza è il 14 novembre 2020. Il peso/volume di vendita è di pezzatura varia ed il motivo del richiamo è la presenza di listeria monocytogenes.

Richiamata nota marca di farina: le info del Ministero della Salute

Il secondo richiamo è stato pubblicato in data 18 luglio e riguarda il mix a base di farina di castagne di marca Lo Conte. Il prodotto in questione è commercializzato dalla Ipafood, il nome del produttore è Ipafood Srl la cui sede dello stabilimento si trova ad Ariano Irpino in via San Nicola a Trignano.

Il lotto di produzione incriminato è il numero 19298 con data di scadenza 31 ottobre 2020 mentre il peso è di 400 grammi. Il motivo del richiamo è la contaminazione da aflatossine per cui il Ministero della Salute invita a non consumare tale prodotto e si restituirlo al punto vendita.

E’ arrivata la risposta del Gruppo Lo Conte

Ecco il comunicato stampa:

Gentilissimi, in merito alle notizie apparse relative alla presenza di aflatossine in una confezione di “Mix a base di Farina di castagne” a marchio le Farine Magiche, il Gruppo Lo Conte informa che acquista la farina di castagne da produttori italiani corredata da accurate analisi per verificareche il tenore in aflatossine sia inferiore ai limiti severi previsti dalla legge. Le aflatossine sono muffe che si formano naturalmente sulla pianta del castagno in particolari condizioni climatiche, quando non vengono effettuati trattamenti chimici in campo. Le aflatossine sono comuni in alimenti “naturali” tanto che potrebbero diventare dannose solo se vengono ingerite in grandi quantità e per periodi prolungati. In via cautelativa e in attesa della conclusione della analisi di revisione, che potrebbe non confermare i risultati emersi durante il primo esame effettuato in Piemonte, Il Gruppo Lo Conte assicura il suo immediato intervento a tutela dei suoi consumatori sospendendo dalla vendita il lotto del “Mix a base di Farina di castagne” 19298 con scadenza 31.10.2020. Il Gruppo Lo Conte desidera rassicurare tutti i suoi consumatori: l’attenzione per la qualità e per la sicurezza dei prodotti resta alla base dell’operato dell’Azienda, che continua a impegnarsi per mantenere alti standard qualitativi, attraverso la severa selezione delle materie prime e il controllo accurato di tutto il processo produttivo.

Gruppo Lo Conte

[email protected]

Argomenti: ,