Raccogli meglio i rifiuti e vinci una cena gratis all’isola d’Elba

Vinci una cena gratis passeggiando e pulendo durante le proprie passeggiate sull'isola d'Elba. Le info sull'iniziativa Food for Trash.

di , pubblicato il
Vinci una cena gratis passeggiando e pulendo durante le proprie passeggiate sull'isola d'Elba. Le info sull'iniziativa Food for Trash.

Marco Olmetti che è il cuoco del ristorante dell’Osteria Pepenero di Portoferraio sull’isola d’Elba ha ideato “Food for Trash” ovvero passeggia e pulisci. L’iniziativa è davvero semplice: si invitano amici, parenti, clienti a raccogliere tutti i materiali che possono inquinare (come le buste di plastica) durante la propria passeggiata sull’isola. Chi sarà più virtuoso, poi, riceverà una cena gratuita.

Vinci una cena gratis passeggiando e pulendo

L’iniziativa Food for Frash consiste nel raccogliere tutti i materiali che più inquinano come sacchetti e busta di plastica, lattine, carte delle merendine, stoviglie usa e getta. Chi durante la propria passeggiata tra i sentieri dell’isola d’Elba raccoglierà più plastica e metallo entro il 31 maggio avrà gratis una cena premio per due persone con menù degustazione presso l’Osteria Pepenero.
Tale iniziativa ha avuto il sostegno di Vetrina Toscana che è il progetto della Regione Toscana e Unioncamere Toscana il cui obiettivo è promuovere e valorizzare la cultura enogastronomica. L’iniziativa è inoltre in linea con gli obiettivi di “Toscana Plastic Free” che vuole sensibilizzare i cittadini toscani ma anche chi va in vacanza in Toscana ad avere degli stili di vita plastic free ed eco-consapevoli.
Per partecipare a Food for Frash è necessario pubblicare le foto durante la raccolta nonché alla fine di essa con i sacchi ed il loro peso nel gruppo pubblico “Food for Trash. Passeggia e pulisci”.

I rifiuti più diffusi in spiaggia: il rapporto di Legambiente

Da rapporto di Legambiente emerge che il materiale più diffuso sulle spiagge è la plastica (80%) presente sotto svariate forme come contenitori per bevande/alimenti ma anche stoviglie usa e getta. C’è poi una grande quantità di vetro e ceramica che provengono da calcinacci, tegole e materiali da costruzione per il 10%.

Ci sono poi carta, gomma, legno, metallo e cartone. Più della metà dei rifiuti sulle spiagge, però, è costituito da soli dieci oggetti. Parliamo di pezzi di plastica, pezzi di vetro o ceramica, mozziconi di sigaretta, pezzi di polistirolo, bottiglie e stoviglie usa e getta, tappi e coperchi, materiale da costruzione, cotton fioc e buste.
Potrebbe interessarti: Plastica e smaltimento, ecco la scoperta che risolverà il grande problema
[email protected]

Argomenti: , ,