Quarta dose vaccino anti Covid per tutti, il Governo Draghi esce allo scoperto

Arriva la quarta dose del vaccino anti Covid, ma non dovrebbe essere per tutti. Le parole del ministro Speranza.

di , pubblicato il
Nuovo vaccino covid quarta dose

La nuova ondata di Covid sta spaventando gli italiani, l’aumento dei contagi per ora non sta portando a ulteriori ospedalizzazioni, ma il rischio per gli immunodepressi è sempre alto. La quarta dose per tutti quindi inizia a diventare una possibilità da non scartare a priori, ma c’è chi non si dice convinto sulla bontà della soluzione.

Quarta dose vaccino Covid, chi dovrà farla?

È il ministro Speranza a spiegare le ragioni di una possibile quarta dose a una particolare fascia di italiani, quelli che vengon definiti immunocompromessi. Ecco le parole del ministro: “Nessun Paese, a livello mondiale, sta immaginando, in questo momento, una quarta dose” di vaccino anti Covid “per tutti. Siamo partiti con gli immunocompromessi, il pezzo più fragile della nostra società. E, in queste ore, stiamo valutando anche un’ipotesi di estensione della quarta dose per le fasce generazionali più avanzate. Comunque dentro una fascia di fragilità”.

Speranza ha indetto una conferenza stampa dopo il cdm nella quale ha aggiunto anche le seguenti dichiarazioni: “riflessione che richiederà ancora un approfondimento. Ma è una cosa a cui ci stiamo preparando. In ogni caso, sulla base dell’evidenza scientifica, noi saremo pronti. Le dosi sono già a nostra disposizione. Questa mattina, in un confronto con il generale Figliuolo, abbiamo verificato: non avremmo problemi a fare una quarta dose a tutti ma dobbiamo aspettare il maturarsi di un’evidenza scientifica che in questo momento non è ancora data”.

Quarta dose vaccino Covid, non per tutti

Non sarà per tutti quindi la quarta dose del vaccino anti Covid. Eppure, come abbiamo letto dalle parole dello stesso ministro Speranza, non ci sarebbe alcuna difficoltà a somministrare la quarta dose a tutta la popolazione, in quanto ci sono già le dosi disponibili, ma effettivamente manca al momento una motivazione necessaria per farlo, in quanto, sempre come dice Speranza, nessun paese al momento sta pensando a questo possibile scenario.

Potrebbe interessarti anche Variante Omicron 2 e nuova ondata Covid-19 in primavera: rischio “lockdown” e 20 mila morti

Argomenti: ,