Quarta dose di vaccino anti- Covid agli immunodepressi, ecco la circolare ministeriale

Quarta dose di vaccino anti- Covid agli immunodepressi è ufficiale.

di , pubblicato il
Nuovo vaccino covid quarta dose

Finalmente è arrivata la notizia tanto attesa. La Commissione tecnico scientifica dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha dato il via libera alla quarta dose di vaccino per i pazienti gravemente immunodepressi che abbiano già finito il ciclo primario e anche la terza dose.

Quarta dose di vaccino anti- Covid agli immunodepressi

Da giorni ci si stava interrogando sul futuro della quarta dose per gli italiani, questo è un primo passo importante.
Attualmente, quindi, la quarta dose è stata autorizzata solo per i pazienti gravemente immunodepressi ma che cosa ne sarà per il resto della popolazione?

Avevamo visto che a settembre, la campagna per la terza dose era ugualmente partita per i soggetti molto fragili, per poi andare a coprire gli over 80 e mano a mano il resto della popolazione. Secondo Walter Ricciardi, consigliere del ministero della Salute Roberto Speranza, è un fatto positivo che l’Aifa abbia autorizzato la quarta dose per i pazienti gravemente immunodepressi.

Quarta dose per il resto della popolazione, quando ci sarà?

Anche secondo il noto virologo Fabrizio Pregliasco, docente all’università Statale di Milano, è positiva una quarta dose per questi pazienti mentre per quanto riguarda un altro booster per tutto il resto della popolazione, “in questo momento non è praticabile in termini di accettazione e di organizzazione“, oltre al fatto che non è ancora supportata da evidenze scientifiche.

Ad oggi, quindi, per tutta la popolazione, non ci sono notizie in merito ad una quarta dose ma sembra probabile che si studierà una periodicità della vaccinazione contro Covid-19 , sopratutto quando arriveranno i vaccini aggiornati contro le nuove varianti. Come ha confermato Pregliasco ad Adnkronos Salute: “Lo shift sarà verso un approccio vaccinale come quello che per abbiamo per l’influenza, basato sulla raccomandazione”.

Dunque, una sorta di richiamo annuale rivolto alle categorie a rischio proprio come avviene per il vaccino contro l’influenza.

Secondo Pier Luigi Lopalco, docente di Igiene all’Università del Salento, la quarta dose per i soggetti estremamente fragili era già prevista, ma non deve essere considerata come il primo passo per la somministrazione a tutta la popolazione. In futuro, potrebbe essere richiesta una quarta dose agli anziani che hanno una risposta al vaccino più bassa ma per adesso non si parla di richiamo generalizzato. Secondo il Wall Street Journal, infine, la Food and Drug Administration starebbe valutando l’autorizzazione alla somministrazione di una quarta dose con i preparati Pfizer BioNTech e Moderna a partire dall’autunno.

Vedi anche: Quarta dose vaccino anti Covid verso il via libera in Italia, ecco per chi

Argomenti: ,