Quando finirà la guerra in Ucraina e come proseguiranno i negoziati nei prossimi giorni

Quando finisce la guerra, le parole del consigliere del presidente Zelensky, Mykhailo Podolyak.

di , pubblicato il
Russia armi laser guerra

Quando finirà la guerra in Ucraina? Nelle ultime ore si è parlato di un possibile trattato di pace racchiuso in una bozza. A fare chiarezza in merito è stato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un video.

Quando finisce la guerra, le parole del consigliere del presidente Zelensky, Mykhailo Podolyak

In base alle parole del presidente, il governo ucraino ha delle priorità nei negoziati con Mosca che si traducono in:
“fine della guerra, garanzie di sicurezza, sovranità, ripristino dell’integrità territoriale, garanzie e protezione reali per il nostro Paese”. In un’intervista ai media polacchi, il consigliere del presidente Zelensky, Mykhailo Podolyak, ha chiarito che uno dei punti chiave per l’accordo di pace è il cessate il fuoco e il ritiro delle truppe. Serviranno ancora vari giorni, anche una settimana: “i negoziati saranno un processo su larga scala a cui partecipano non solo Russia e Ucraina. Partecipano in maniera non diretta anche i nostri partner, tra cui la Polonia”.

L’obiettivo, infatti, è garantire la sicurezza del paese anche in futuro e poi ricostruire il paese martoriato in queste tre settimane di guerra. Nell’intervista si fa riferimento anche alla firma del trattato di pace, che “può essere annullato se gli stati in guerra non ritirano le loro truppe dal territorio nemico”. Per avere maggiore sicurezza che la Russia ritirerà le truppe e rispetterà il trattato, sarà messa per iscritto la modalità di ritiro.

Come proseguiranno i negoziati nei prossimi giorni

Successivamente, Podolyak ha scritto un tweet dove ha parlato del modo in cui la Russia sta cercando di far credere al mondo che non sta distruggendo aree residenziali e non sta bombardando le città.

Si tratta di tesi di propaganda completamente false, come sottolinea su Twitter. La verità è che la Russia sta bombardando anche aree residenziali e ci sono molte vittime tra la popolazione. A fargli eco il ministro ucraino della Difesa, Oleksii Reznikov, che ha sottolineato come “non accetteremo mai una capitolazione, e le nostre forze armate sono pronte a resistere”.

Vedi anche: La Russia potrebbe già aver avviato la Terza Guerra Mondiale, le ultime parole di Zelensky

Argomenti: ,