Primo aprile, origine e storia della scherzosa celebrazione

Pesce d'aprile, il primo del mese è la giornata degli scherzi, ma come nasce questa ricorrenza?

di , pubblicato il
Pesce d'aprile, il primo del mese è la giornata degli scherzi, ma come nasce questa ricorrenza?

Anche quest’anno si festeggia il primo aprile, anche se indubbiamente in questa edizione ci sarà ben poco da festeggiare, visto quando accaduto nel nostro paese con il Coronavirus. ad ogni modo, andiamo a vedere stavolta quali sono le possibili origini di questa celebrazione.

Primo aprile, le origini

Quali sono le origini storiche del primo aprile? Come tutti sanno in questa giornata, si fanno scherzi ai nostri amici, il cosiddetto pesce d’aprile, ma da dove nasce questa espressione? A quanto pare si riferisce ai pescatori dei tempi passati che, com’è noto, spesso invece di pescare pesce, finivano per portare a riva o in barca qualche inutile sorpresa. Nessuno comunque sa come nasce questa singolare tradizione.

Una delle ipotesi più remote riguarderebbe Bertrando di San Genesio che fu il patriarca di Aquilea dal 1334 al 1350. Costui si dice avrebbe liberato un Papa che stava soffocando a causa di lisca di pesce. Il Pontefice, poi, per gratitudine decretò che ad Aquilea il 1 aprile non di dovesse mangiare pesce. l’altra teoria, forse più credibile, riguarda invece la Francia di Papa Gregorio XIII.

Nel sedicesimo secolo il pontefice spostò le feste di capodanno che avvenivano tra il 25 marzo e il primo aprile al primo gennaio, come ormai tutti sappiamo. In tal guisa, i cittadini decisero nel tempo di scambiarsi doni anche il primo aprile, quasi a rimembranza del vecchio capodanno ormai spostato, facendo però dell’ironia sul presente.

Argomenti: ,