Presepi più belli in Italia 2021: ecco dove trovarli

I presepi più belli e suggestivi d’Italia da visitare a Natale e Capodanno.

di , pubblicato il
presepi-acqua

I presepi sono la rappresentazione della nascita di Gesù e la loro origine è tardo antica e medievale. Tale usanza di allestire il presepe in casa durante le festività natalizie, inizialmente italiana, si è diffusa poi pian piano in tutti i paesi cattolici nel mondo. Ma dove trovare i presepi più belli in Italia?

Dove trovare i presepi più belli in Italia

Sicuramente uno dei presepi più insoliti e belli d’Italia è quello della Marineria di Cesenatico. Le luci di quest’ultimo e quelle dell’albero di Natale si accenderanno in tale luogo oggi 5 dicembre. Il presepe, poi, resterà allestito fino a domenica 16 gennaio 2022. Che dire di questo presepe? Che è opera degli artisti Mino Salavadori e Maurizio Bertoni su un’idea di Guerrino Gardini e su progetto di Tinib Mantegazza. Dopo la Sacra Famiglie e i Re Magi, la prima statua è quella di San Giacomo che è il patrono della città. Nel tempo, poi, si sono aggiunte altre statue che rappresentano personaggi e scorci di vita della vita della marineria locale.

Ci sono quindi pescatori ma anche la piadinaia, il suonatore, il burattinaio con il teatrino e un marinaio (ultima in ordine di tempo). Quest’ultimo si trova sulla prua del traboccolo. La particolarità di questo presepe è che i personaggi sono scolpiti in legno di cirmolo. Inoltre i colori usati per gli abiti erano quelli con cui venivano colorate le vele. Le statue di questo presepe, poi, sono a grandezza naturale, come detto, in legno ed in tela cerata ed evocano la vita del borgo di pescatori. È suggestivo osservarlo la sera grazie allo spettacolo di luci.

Dove trovare i più presepi più belli d’Italia

Merita una visita anche il presepe sommerso di Laveno Mombello che per tutto il periodo festivo potrà essere visitato.

La storia di questo presepe risale al 1975 quando il Club Sub Lugano la notte della Vigilia di Natale vicino a Sasso Galletto decise di deporre in una grotta, scavata nella roccia sotto il livello del lago, una statua. Quest’ultima era alta ben quaranta centimetri ed era quella del Cristo degli Abissi. L’anno seguente essa fu portata in superficie e benedetta per poi tornare nel lago. Tale operazione andò avanti fino al 1979 quando un gruppo di sommozzatori decise di allestire davanti alla Piazza Caduti del Lavoro un presepe sommerso visibile a tutti. E così Gianfranco Tancredi di Brendola realizzò le prime tre statue a grandezza naturale della Madonna, di San Giuseppe e del bambin Gesù di pietra bianca. Con il trascorrere del tempo, poi, il presepe si è arricchito di ben 42 statue che sono collocate su 5 diverse piattaforme ed ogni anno richiamano tantissimi turisti. Si trova ad una profondità, come detto, di 3 metri ed è illuminato con fari subacquei per cui è visibile da chiunque si trovi sulla banchina.

I più bei presepi italiani

Concludiamo con il presepe di Manarola che è il più grande del mondo e si trova nelle Cinque Terre (Liguria). Quest’anno si illuminerà all’incirca intorno alle ore 17.30 dell’8 dicembre. Esso fu costruito e ideato da Mario Andreoli, prima operaio delle ferrovie e ora pensionato. Per realizzarlo sono stati utilizzati circa 8 chilometri di cavi elettrici, 17 mila lampadine e più di trecento figure a grandezza naturale. Queste realizzate con materiali riciclati o inutilizzati. Nel 2008, poi, è diventato anche ecologico in quanto un impianto fotovoltaico è stato costruito proprio per esso.
Leggi anche: Film natalizi da vedere su Disney+, le grandi uscite di dicembre per un Natale a casa di Topolino
[email protected]

Argomenti: ,