Plastica monouso vietata dal 3 luglio: ecco la lista dell’Unione europea

I prodotti in plastica monouso vietati dal 3 luglio.

di , pubblicato il
Plastica monouso

Dal prossimo 3 luglio alcuni prodotti di plastica monouso saranno vietati in tutta l’Unione europea, in accordo con le norme comunitarie del 2019. A partire dal prossimo mese non potranno più essere immessi nel mercato quegli articoli per cui esistono alternative economiche plastic free: la lista di prodotti è stata resa nota nelle ultime ore dalla Commissione Ue, attraverso delle precise linee guida sull’argomento.

Prodotti di plastica monouso vietati dal 3 luglio

Ecco la lista dei prodotti di plastica monouso che non potranno più essere commercializzati negli Stati membri dell’Unione europea dall’inizio del prossimo mese:

bastoncini per palloncini
palette
cannucce
piatti
posate
bastoncini di cotone
prodotti in plastica oxo-degradabile
prodotti in polistirolo espanso come bevande, contenitori per alimenti e bicchieri

Altri ancora subiranno una limitazione del loro uso, tramite campagne di sensibilizzazione, requisiti di etichettatura e progettazione del prodotto, oltre alla responsabilità estesa del produttore. Tra questi articoli si annoverano:

salviettine umidificate
articoli sanitari
filtri per tabacco
pacchetti e involucri
contenitori di alimenti e bevande da consumare subito
bottiglie
sacchetti di plastica monouso
attrezzi da pesca

E a proposito degli attrezzi da pesca, la Commissione europea ha l’obiettivo di ridurre in maniera drastica i rifiuti marini derivanti da articoli di plastica monouso e la stessa attrezzatura da pesca. Tutto questo dovrebbe inoltre fungere da incentivo per la transizione verso un’economia circolare basata su prodotti sostenibili e innovativi.

Non è un addio definitivo alla plastica

Frans Timmermans, vice presidente esecutivo della Commissione Ue per il Gree deal, ha affermato che “le norme dell’Unione europea sono una pietra miliare nell’affrontare i rifiuti marini“, aggiungendo inoltre che “la riduzione dell’uso di plastica monouso aiuta a proteggere la salute delle persone e del pianeta”.

Già nello scorso mese di aprile il Senato italiano aveva approvato la Legge di delegazione europea 2019-2020, attraverso cui il Governo guidato da Mario Draghi recepiva la direttiva europea Single Use Plastic.

In conclusione, sebbene si tratti di un passo importante, non rappresenta l’addio definitivo alla plastica monouso, visto che quella biodegradabile continuerà a essere ammessa.

Vedi anche: Nestlé e il documento “top secret”: molti prodotti non sono salutari

[email protected]

Argomenti: ,