Placche alle gole: come riconoscerle e i rimedi naturali

Rimedi naturali per combattere le fastidiose placche alla gola e i sintomi.

di , pubblicato il
Rimedi naturali per combattere le fastidiose placche alla gola e i sintomi.

Tutti avranno sentito parlare delle placche alla gola, le terribili e fastidiose “macchie” di colore biancastro o giallastro che interessano sopratutto la parte posteriore della gola ovvero il palato molle, le tonsille e l’ugola. Ma come fare per riconoscerle e sopratutto quali sono i rimedi naturali per curarle? Il suggerimento, però, è quello di contattare subito il proprio medico.

Le placche: i sintomi

I sintomi principali delle placche alla gola sono il dolore diffuso, la difficoltà a deglutire, il mal d’orecchio, i linfonodi ingrossati, l’alito cattivo ed i punti rossi sulla lingua. Si possono però registrare anche altri sintomi come lo stato febbrile ed il mal di testa.

Le placche alla gole possono esser causate da un’infezione virale di tipo batterico come ad esempio l’adenovirus che causa il mal di gola, il raffreddore e la tonsillite. Inoltre possono essere causate dall’influenza o da patologie più gravi come ad esempio la tonsillite cronica, i calcoli tonsillari o la mononucleosi.

Rimedi naturali per combattere le placche alla gola

Tra i rimedi naturali per le placche alle gole (da associare alla terapia fornita dal medico) ci sono i gargarismi d’acqua tiepida con un po’ di succo di limone o con un cucchiaino di aceto di mele. Un importante suggerimento è poi quello di non consumare dei cibi troppo caldi perché potrebbero aumentare il dolore.

Un vero toccasana per la gola è poi la radice fresca dello zenzero. Una tisana con essa (piccole quantità) insieme al succo di limone darà forti sollievi anche perché quest’ultimo ha potere disinfettante. Un altro rimedio naturale è il lapacho ovvero una tisana ricavata dalla corteccia della Tabebuia, una pianta che viene dal SudAmerica. Veniva utilizzata già tempo fa dagli indigeni per le sue proprietà antimicotiche e antivirali. In particolar modo è il lapacho scarlatto ovvero quello estratto dalla varietà Tabeuia Impetiginosa ad essere più efficace per le infezioni da streptococco o strafilococco.

Anche gli infusi di salvia o di erbe medicinali come il timo aiuteranno ad alleviare il dolore delle fastidiose placche. Sarà l’erborista a indicare come assumere e come preparare l’infuso consono ai propri problemi.

Il disturbo delle placche alla gola colpisce in particolar modo le persone immunodepresse. Seguendo però un’alimentazione sana e variegata, facendo sport e dormendo in maniera regolare si potrà in parte prevenirlo.

Potrebbe interessarti:Vaccino antinfluenzale, quando arriva, chi paga e chi deve farlo assolutamente

[email protected]

Argomenti: ,