Pillola Pfizer, basta vaccini, avviata la sperimentazione del confetto contro il Covid

Arriva la pillola Pfizer contro il Covid.

di , pubblicato il
vaccino

Ecco una buona notizia anche per i no vax, la pillola Pfizer che potrebbe mettere tutti d’accordo. Arriva la pasticca anti-Covid, e già si parla di protezione e cura contro il virus. Difficile pensare che una notizia del genere non possa essere accolta con soddisfazione da tutti.

Pillola Pfizer per dire stop al vaccini

La casa farmaceutica Biotech ha iniziato la seconda fase della sperimentazione, la pasticca potrebbe essere la soluzione al problema dei vaccini, da alcuni considerati pericolosi, da altri invasivi, dubbi che sicuramente dovrebbero essere attenuati da una pillola, anche se in effetti un prodotto medico dovrebbe essere considerato per le sue proprietà, e non per come viene somministrato. In ogni modo, la pillola Pfizer è destinata a far discutere, ma c’è già chi parla di spallata decisiva alla pandemia.

La pillola in questione si basa su un inibitore della proteasi, utilizzato con successo nel trattamento dell’HIV, tale inibitore individua l’ansima chiave del Covid e gli vieta di replicarsi. La pillola Pfizer va assunta dopo la comparsa dei primi sintomi del contagio, si tratta quindi di una cura, ma secondo i primi test sarebbe anche efficace a scopo preventivo. Il medicinale per ora viene chiamato PF-07321332 e 1140 adulti che hanno da pochi giorni contratto il Covid senza sviluppare sintomi gravi lo stanno sperimentando.

Pillola Pfizer, come funziona?

Come detto, la pillola viene assunta alla comparsa dei primi sintomi, il trattamento durerà dai 5 ai 10 giorni, e la sperimentazione si concluderà tra non molto, lasciando poi il tempo agli studiosi di raccogliere tutte le analisi e presentare i risultati finali dei test il 26 novembre. La fase 1 è stata comunque già superata, se la pillola Pfizer supererà tutte le fasi e verrà approvato potrebbe essere la soluzione definitiva contro la pandemia, visto che in grado di proteggere anche quelli che non si sono voluti vaccinare o non possono farlo per ragioni di salute.

Potrebbe interessarti anche Covid-19: scoperto un nuovo e allarmante effetto sul cervello che fino ad oggi nessuno conosceva

Argomenti: ,