'Pillola anti-Covid approvata, ecco a cosa serve e quali sono i suoi effetti

Pillola anti-Covid approvata, ecco a cosa serve e quali sono i suoi effetti

C'è l'ok della Gran Bretagna per la pillola anti-Covid, approvato il farmaco Molnupiravir.

di , pubblicato il
pillola pfizer

La Gran Bretagna dice sì, approvato il farmaco Molnupiravir, meglio noto come pillola anti-Covid. Scopriamo insieme a cosa serve e quali sono precisamente i suoi effetti contro il Coronavirus.

Pillola anti-Covid, ok in Gran Bretagna

A cosa serve essenzialmente lo abbiamo già capito, ad accontentare i no vax e far sì che tutti siano in qualche modo immunizzati o quantomeno protetti dal Coronavirus. La pillola anti-Covid potrebbe dunque effettivamente fare il miracolo e speriamo arrivi a questo punto anche dalle nostre parti, visto che ormai la situazione vaccini si è sostanzialmente rallentata se non addirittura frenata, perché c’è quello zoccolo duro del paese che proprio non vuole vaccinarsi.

Del resto, la situazione non è affatto tranquilla. L’Oms parla di allarme quarta ondata e la Gran Bretagna è proprio uno dei paesi d’Europa più colpiti in questi momento. Naturale quindi cercare strade alternative per risolvere in qualche modo la questione. Così come era accaduto sul fronte delle vaccinazioni, partite già nel dicembre dello scorso anno, anche in questo caso la GB si anticipa e dà l’ok per il Molnupiravir.

Pillola anti-Covid, effetti e benefici

Il Molnupiravir è un medicinale che impedisce al virus di replicarsi nell’organismo. Può essere prescritto a chi venga a risultare positivo al Covid e abbia almeno un fattore di rischio pregresso, come ad esempio obesità, diabete, cardiopatie o sia di età superiore ai 60 anni. La pillola deve essere prescritta entro 5 giorni dal test positivo al tampone. Si tratta quindi di una cura, un medicinale che permetterà di tenere a bada il virus e non gli consentirà di aggravare le condizione di salute del paziente colpito dall’infezione.

Potrebbe interessarti anche Variante Delta e boom contagi, quanto rischiano i no vax senza vaccino e perché mantengono alta la circolazione del virus 

Argomenti: