Per il calcio femminile in Italia arriva finalmente questo passaggio davvero epocale

Momento storico per il calcio femminile in Italia, ecco il passaggio epocale che cambia completamente tutto.

di , pubblicato il
calciomercato

Momento storico per l’Italia, per lo sport e per le donne. Il calcio femminile passa al professionismo. Svolta epocale per l’intero sistema calcistico femminile del nostro paese e anche significativo passaggio sociale verso una nuova era. Da luglio al via il nuovo percorso che abbandonerà definitivamente il dilettantismo.

Calcio femminile, ora è professionismo

Si dice entusiasta il presidente di Lega Gabriele Gravina, si tratta di un evento storico per la federazione italiana: “Dal primo luglio inizia il percorso del professionismo del calcio femminile, siamo la prima federazione in Italia ad avviare e ad attuare questo percorso. C’è stata qualche piccola resistenza della Lega di A che riteneva di proporre un eventuale rinvio ma poi abbiamo raggiunto un accordo perché non si poteva tornare indietro. Quando si delibera qualcosa bisogna essere coerenti”.

Come tutte le scelte epocali, quindi, anche in questo caso non è stato facile attuare il grande cambiamento, ma alla fine è arrivato. Naturalmente, non mancano i pareri illustri del mondo del calcio femminile, ma anche di personaggi del mondo del calcio maschile, come quello di Umberto Calcagno, Presidente dell’Assocalciatori: “Sarà l’inizio di una nuova sfida che ci vedrà come sistema impegnati a cogliere tutte le opportunità di questo epocale passaggio, anche per allargare ulteriormente la pratica del calcio nel nostro Paese”.

Calcio femminile e professionismo, parla la Morace

Momento epocale, ma che non sia solo un traguardo finale. Sono queste le parole della più famosa calciatrice italiana, ossia Carolina Morace. Ecco cosa ha detto: “Che non sia un traguardo ma che sia il traguardo di una partenza. È positivo. Ci sono tanti esempi in Europa. Non siamo i primi. I 90 mila spettatori a Barcellona dicono che c’è interesse per il calcio femminile, anche in Paesi latini come la Spagna e l’Italia. I risultati dell’Italia hanno certamente contribuito così come l’ingresso delle squadre professionistiche”.

Potrebbe interessarti anche Addio di Giorgio Chiellini alla Nazionale italiana di calcio, ecco quale sarà la sua ultima partita

Argomenti: