Pazienti Covid, percentuali ricoveri e terapia intensiva regione per regione

Salgono ancora i contagi, ma a che punto siamo con i ricoveri e le terapie intensive dei pazienti Covid in ogni regione?

di , pubblicato il
covid

Com’è la situazione in Italia con i pazienti Covid? Andiamo a vedere come stanno gestendo le varie regioni i ricoveri e le terapie intensive. Scopriamo quali sono le percentuali di ogni regione e vediamo chi è che rischia eventuali restrizioni e cambi di colore.

Pazienti Covid, quali regioni sono in affanno?

È il Friuli Venezia Giulia la regione più in affanno, i pazienti Covid stanno mettendo a dura prova il suo sistema sanitario, già raggiunto il 18% dei ricoveri, quindi superato il limite del 15%, ma non è tutto, perché anche quelli interagiva intensiva hanno superato la soglia del 10%, essendo già il 14% dei posti disponibili. Situazione critica anche nella provincia autonoma di Bolzano, con il 16% di ricoveri già raggiunti.

Dovranno stare molto attenti e vigili anche Marche e soprattutto Lazio. Per la prima regione infatti siamo al 9% di posti in terapia intensiva, limite quasi raggiunto. Il Lazio invece, oltre al 9% in T.I ha anche l’11% di ricoveri già raggiunti nel reparti degenza per pazienti Covid. Da segnalare infine la Calabria e la Valle D’Aosta entrambe per il 12% di ricoveri raggiunti.

Pazienti Covid, l’aumento dei contagi

Questo in sostanza il quadro relativo ai pazienti Covid in Italia, con il paese che raggiunge in totale l’8% di ricoveri e il 6% di terapia intensiva. A complicare le cose poi ci pensa l’aumento dei contagi, ieri 10047 nuovi casi, con 83 decessi registrati. Il dato positivo però è cheta fronte dei tanti tamponi effettuati, il tasso di positività è sceso all’1,4%, ma è chiaro che servono nuove misure di contenzione della pandemia per far fronte al freddo che avanza e ai contagi che aumenteranno inevitabilmente.

Potrebbe interessarti anche Super green pass senza tampone anche in zona bianca e mascherina all’aperto, ultime ipotesi

Argomenti: